CONDIVIDI

lun

07

mag

2012

Recensione TUNATONES - iTunas !

TUNATONES

iTunas !

Prosdocimi Recordings - 2012

 

Quando il rockabilly sposa il surf rock e anche il blues e anche il country e anche il punk rock e anche …, arriviamo a una conclusione: è difficile riuscire a mixare bene cotanti generi ma se ci si riesce, ed è questo il caso, è altrettanto difficile stare fermi. Si balla signori miei, e di brutto. Che i TUNATONES siano animali da palcoscenico lo si comprende al volo, del posto dove lo spazio per l’improvvisazione trova larghi margini di sfogo, ma anche in studio il risultato è rilevante data la tecnica inappuntabile del trio.

 

Gli undici pezzi di “iTunas!” originano un ascolto veloce con il piede che batte il tempo. Per dirla tutta, la copertina del disco è tutt’altro che accattivante, non ha nemmeno un briciolo di personalità e non fa venire voglia di proseguire con l’ ascolto, sembra quella delle compilation incluse nelle riviste, pertanto chiediamo a voi tutti di non lasciarvi distrarre troppo da cotanta bruttezza e di mettere subito il disco nel lettore perché è li che non si rimarrà delusi ed è lì che si racchiude il succo del discorso.

 

Un effetto seventy da movies alla Tarantino è quello che ci apre la porta e ci fa gli onori di casa con “Cleopatra” e prosegue aggiungendo anche un senso di spensieratezza e voglia d’estate in California con “Bam Bam”, che non ci lascerà fino alla fine. Un amarcord di valore lo regala la canzone “Homage to George Harrison”, un medley di brani eseguiti da Harrison durante il Concerto per il Bangladesh, i cui 40 anni sono festeggiati proprio nel 2012. I pezzi strumentali sono la maggioranza, ed è qui che la band dà il meglio di sé, diffondendo un rock’n’roll scanzonato che meriterebbe solo di acquisire più personalità, ossia quel valore aggiunto tale da farli emergere nella folta mischia. Ma ci sarà modo e maniera ne siamo certi. “Mafia e sti cazzi”, “Shall We Dance” e Tunatones. Line-up: Alessandro Arcuri_basso e voce; Mike 3rd_chitarra; Alberto Stocco_batteria. Link: www.tunatones.com ; www.myspace.com/tunatones

 

 

 

Margherita Simonetti