CONDIVIDI

mer

09

mag

2012

Recensione SAXON - Heavy Metal Thunder Live Eagles Over Wacken

SAXON

Heavy Metal Thunder Live Eagles Over Wacken

UDR Music/ EMI Distribution

data release:  23 Aprile 2012

 

I Saxon sono una grandissima band e se non bastassero più di trent’anni di carriera, miliardi di chilometri macinati per il mondo per regalarci epiche esibizioni, diciannove album in studio all’attivo e quattro precedenti live, arriva adesso quella chicca che gli amanti del’heavy metal classico, ma soprattutto i fan della prima ora della band inglese non si faranno sicuramente sfuggire. “Heavy Metal Thunder Live – Eagles Over Wacken” è uscito o uscirà in quanti più formati possibili, compreso l’ormai ritrovato e mai discusso vinile. Un dvd, contenente in varie riprese e con un’ottima post-produzione, le esibizioni di Biff Byford & Co. del 2004, 2007 e 2009, in quello che reputo il miglior festival di Metal da sempre, e cioè Wacken e un doppio cd del concerto tenutosi a Glasgow il 14 aprile del 2011.

 

Appena si sente Biff urlare a squarciagola sull’intro di “Battalions of Steel, si entra da subito nell’atmosfera che pochissimi gruppi riescono ancora ad avere in sede live. Ovviamente sono presenti tutti i cavalli di battaglia, “Denim and Leather”, “Princess of the Night”, “Whells of Steel”, ma anche molti di quei pezzi che non vengono eseguiti spessissimo, come “Ashes to Ashes” o “If I Was You” o la bellissima “Atila the Hun”. Il lavoro di regia, la dinamica e la qualità di suono e immagini è spettacolare e nonostante l’età ormai non più verde di quel monumento di Biff Byford, la sua voce è sempre all’altezza delle aspettative e a mio parere anche meglio di qualche realese precedente. Il resto lo fanno quella miliardata di persone che ogni anno si riversano nel paesino tedesco per ammirare decine e decine di super band e la scenografia sia dei Saxon (l’aquila d’acciaio alle spalle della batteria di Glockler è stratosferica) e il fuoco sacro che arde dai bracieri che fanno da contorno al mega simbolo della manifestazione.

 

Per quanto riguarda il doppio cd live, ci troviamo di fronte ad un lavoro nettamente superiore ai suoi predecessori, un po’ perché le tecnologie sono cambiate completamente e un po’ perché la band ha ormai capito cosa bisogna fare per surriscaldare a dovere, ambiente e metallari scatenati e inneggianti. Trovano spazio ovviamente tutti i classici e in buona parte anche brani dell’ultimo eccellente lavoro “Call to Arms”. E’ troppo facile parteggiare per i Saxon, perché guardandosi il dvd (in questi giorni è entrato nelle classifiche italiane direttamente al 12° posto) o semplicemente ascoltandoli live sui cd, esce fuori tutta la loro esperienza, la voglia di suonare e di stupire ancora chi ha sempre creduto in loro, come chi (ma esistono?) si avvicina alla loro musica per la prima volta. Se a questo si deve anche aggiungere che la lista delle canzoni eseguite durante il Wacken del 2009 sono state scelte direttamente dai fan, è chiaro che chi entrerà in possesso di questo piccolo scrigno d’oro resterà senz’altro più che soddisfatto, la bocca asciutta i Saxon non te la lasciano mai.

 

 

Recensione di Emiliano Vallarino