CONDIVIDI

dom

13

mag

2012

Recensione BERRI TXARRAK - Haria 

BERRI TXARRAK 

Haria 

Kaiowas/Graviton Music Services/Audioglobe

Data release: 18 Maggio 2012

 

"Cattive notizie" questa è la traduzione dalla lingua Basca di Berri Txarrak. Trio Power-Punk che ho imparato a conoscere grazie ad amici Spagnoli cultori della buona musica, molto noti e stimati dalle loro parti, praticamente sconosciuti qui da noi. Attivi dal 1994 sono al loro ottavo disco se si conta il primo demo. Cantano in Basco e vantano collaborazioni illustri come con Tim Mcllrath dei  Rise Against. Dopo aver realizzato un disco nel 2003 vicino ai suoni Hardcore con gli album seguenti tornano alle sonorità Punk-Rock melodiche, sempre intense e ben strutturate. Questo lavoro in uscita il 18 Maggio 2012 ricalca musicalmente il precedenti "Jaio.Musika.Hil" e  "Payola" e non delude le aspettative. Fin dalla prima canzone si è avvolti dall'ottimo sound del trio, tirato, potente che esplode nella seconda traccia "Albo-Kalteak" ( trad. effetti collaterali ) e via così passando da "Haria"che dà il titolo al disco, alla tiratissima "Guda" ( trad. guerra ) per passare ad un po' dolcezza nella bella "Iraila"; insomma tutte belle (per chi scrive) con "Faq" sul gradino più alto, canzone che vede la collaborazione di Matt Sharp (ex Weezer). Sul loro sito trovate anche le traduzioni in inglese dei testi, anche se il loro fascino è dato proprio dall'uso della lingua Basca. Finalmente si usa una lingua non "ufficiale" senza fare per forza Folk come avviene di solito. Per concludere, lunga vita al Punk-Rock Basco e lunga vita ai Berri Txarrak. Il giudizio è alto e meritato. Link: www.berritxarrak.net

 

 

 

Luca Casella