CONDIVIDI

lun

14

mag

2012

AREZZO WAVE LOVE FESTIVAL 2012: il programma completo 12/15 luglio

Ci saranno Caparezza e Yann Tiersen, Crookers e Bandabardò, Malika Ayane e Nina Zilli, Fuel Fandango e Batida, Don Gallo e Dori Ghezzi, i fumetti di Diabolik, le danze di Sosta Palmizi, il cinema di John Belushi, canti sufi, una corsa all’alba e un mandala della pace. 

 

AREZZO WAVE LOVE FESTIVAL 2012

 

12/15 luglio - Arezzo

 

 

 

Oltre cento appuntamenti, dal 12 al 15 luglio ad Arezzo, per la 26° edizione di Arezzo Wave Love Festival. Dopo cinque anni di trasferte (Firenze, Livorno, Lecce), il festival italiano più conosciuto all’estero torna nella città in cui à nato e conferma la sua formula a tutto tondo. Una valanga di musica, ma anche teatro, letteratura, fumetti, danza, arte e nuove arti, elettronica, spazio bambini, una nuova sezione dedicata alla spiritualità e un concerto a sorpresa domenica mattina all’alba.

 

Ideata nel segno dei “Nuovi accordi contro la crisi”, Arezzo Wave Love Festival 2012 sarà, in gran parte, ad ingresso libero. Estremamente contenuto il biglietto per gli appuntamenti clou. Una scelta fortemente voluta dal direttore artistico Mauro Valenti, che si realizzerà attraverso quella che è da sempre la filosofia del festival, con il suo mix di nomi noti e talenti da scoprire. Ad esempio la patchanka degli olandesi Mala Vita, l’organic dance degli spagnoli Fuel Fandango (gio 12), ancora dall’Olanda il rock’n’roll estatico dei DeWolff (ven 13), Magnifico la Madonna della Slovenia (sab 14), lo psycho folk-pop deiVadoinmessico (dom 14). Insomma, il nuovo che avanza, musicalmente parlando, è ad Arezzo Wave.

 

Il Festival coinvolgerà tutta la città e si articola in tre palchi principali: innanzitutto il Main Stage allo Stadio Comunale – dalle ore 19,30, biglietto giornaliero 12 euro – dove sono attesi, tra gli altri, Il Teatro degli Orrori e Caparezza (gio 12), Ewert and The Two Dragons, Erica Mou, Malika Ayane, Nina Zilli e DeWolff (ven 13), Orchestra multietnica, Mc2, Yann Tiersen e Crookers (sab 14), Radiodervish, A67, Caravan Palace e Bandabardò (dom 15).

 

Sarà possibile acquistare un abbonamento per il Main Stage a 30 euro, ma il festival propone anche uno speciale abbonamento contro la crisi! Un patto con il pubblico: costo per le 4 sere: 20 euro, ma solo se si arriva dentro lo stadio entro le 20!

 

Musica protagonista anche al Wake Up Stage e allo Psycho Stage allestiti al Colle del Pionta (ingresso gratuito, entrata da via Masaccio). Dalle 10 alle 19 una scorpacciata di concerti con i gruppi del concorso Italia Wave Band e del progetto La Toscana Che Suona  assieme ad alcune delle realtà più originali dell’indie italiano: tra gli altri, BidielDon Pasta, Assalti Frontali (gio 12), Muro del Canto, Honeybird and the Birdies e LN Ripley (ven 13), Blastema, Monaci del surf, Mr. T. Bone (sab 14), Lo Stato Sociale e Offlaga Discopax (dom 15).

 

Sempre nell’area dello Psycho ogni giorno i disegnatori di XL eseguiranno illustrazioni per il pubblico, nel vicino stand di Soulwave monaci tibetani realizzeranno un quattro giorni un mandala colorato di sabbia della pace e nel fine settimane incursioni di artisti di danza di contact improvisation si esibiranno nei pressi del palco.

 

Dopo i concerti le serate di continuano allo Sugar Reef Musicology con gli eventi Elettrowave. Oltre ai vincitori del concorso Elettrowave Challengeattesi in consolle il dj Uk Erol Alkan (ven 13) e le punte di diamante dell’etichetta Get Physical (sab 14), nel decennale della label berlinese.

 

E ancora, dal fitto cartellone di Arezzo Wave, la mostra “Diabolik: una vita in nero”, tutti i giorni dalle 10 alle 19 all’Atrio d’Onore della Provincia di Arezzo. Con un incontro che prende le mosse dal claim del festival, “Nuovi accordi contro la crisi”, Don Gallo e Dori Ghezzi inaugurano gli incontri letterari del Wordstage, gio 12 alle 18,30 al Chiostro del Petrarca. Seguono il reading “Così in terra” di Davide Enia (ven 13) ed una serie di appuntamenti in collaborazione con Feltrinelli.

 

 

Quasi dei flash-mob le performance di danza/teatro “Urban Monkey” che la compagnia Sosta Palmizi proporrà in contesti diversi della città, mentre per la nuova rassegna Soulwave dedicata alla spiritualità sono in programma un mandala della pace oltre a performance di canti sufi e incontri con monaci tibetani.

 

 

“Potencial Escultorico” è invece il titolo dell’intervento di arte contemporanea che Marlon de Azambuja realizzerà in un’area inagibile dello Stadio, tutti i giorni dalle 19,30. Per il cinema, omaggio a John Belushi e ce n’è anche per i più piccoli (6/11 anni): ad Arezzo Wave sbarca Cicciottà, una città in miniatura dove i bimbi potranno entrare e guadagnare i “cicciotti”: portate con voi bottiglie di plastica, bottoni, barattoli… Nelle botteghe di Cicciottà verranno trasformati in meravigliosi strumenti musicali, gioielli e pesciolini.

 

E per tutti colori che approfitteranno del festival per specializzarsi o vivere un’esperienza di danza teatro, percussioni, danza afrossà, danza contact improvisation, cinema, fotografia… Arezzo Wave proporrà molti laboratori!

 

 

I palchi principali di Arezzo Wave 2012 saranno in diretta sulla webtv del festival realizzata grazie alla partnership con il portale www.intoscana.it e ai servizi tecnologici di Clouditalia. Fa parte di questi servizi anche una vera e propria “accoglienza tecnologica” per il pubblico di Arezzo Wave che potrà navigare gratuitamente nelle aree di spettacolo con wi-fi.

 

Info: www.arezzowave.com