CONDIVIDI

gio

14

giu

2012

Live Report Columbus Summer Festival con i LAGWAGON, USELESS ID @ Portomaggiore (FE) -10 giugno 2012

Report e foto a cura di Marco Ricciotti

L’estate è ormai alle porte, si tirano fuori i bermuda fiorati e si cominciano ad organizzare i concerti all’aperto. Una figata.. non questa volta: pioggia, temperatura bassa e grosse indecisioni sul da farsi. Ritardo la mia partenza per il  Columbus Summer Festival e nel frattempo tiro qualche insulto alla Spagna, non seguo il calcio ma denigrare il popolo che ha dato al mondo gli Ska-P mi sembra un dovere. Quando la situazione mi sembra abbastanza stabile parto e chiaramente appena arrivo comincia a piovere, un meteorologo nato. Faccio in tempo a beccarmi qualche pezzo degli Actionmen che ho visto centomila volte ma mi diverto sempre, forse perché sono estremamente idioti? Assolutamente sì, ma sono anche dei bravissimi musicisti, sicuramente più di tutti voi.

 

E’ già arrivata l’ora degli Useless ID da Haifa, Israele. Dopo tanti anni di carriera il loro sound è diventato molto meno punk e molto più rock, può piacere come no e immagino che la maggior parte dei fan preferisca ricordare gli album vecchi, tuttavia penso che anche questi ultimi lavori (dopo un ascolto non troppo approfondito) siano validi. I nostri punk-rocker venuti da lontano non hanno di sicuro perso lo smalto, davvero un gran show per loro nonostante le condizioni meteorologiche avverse che hanno anche decimato il pubblico (non letteralmente). I pezzi che vuoi sentire li fanno e si concedono qualche canzone un po’ più recente, il pubblico risponde bene e siamo tutti contenti.

 

Finito lo show degli Useless ID la pioggia si fa più insistente, penso che nessuno al mondo dopo mille tour sia pervaso dalla gioia quando deve suonare sotto la pioggia davanti a poche persone. Sarà stato il binomio Branca Menta – Tuborg da 66cl ma io ho visto dei Lagwagon carichi esattamente come davanti a qualche migliaio di persone, qualche mese fa al Groezrock. Mi viene da pensare che il suonare non si sia ancora totalmente trasformato in un lavoro per loro, non lo so, so che nonostante tutto tirano fuori uno show che non mi scorderò, forse perché avevo davvero poche aspettative. La scaletta è simile a quella del Groezrock ma con qualche chicca in più che mi ha fatto dire “cazzo fighissima”, durante il concerto solite gag da Lagwagon e Chris Flippin si è bevuto l’equivalente del Danubio in birra. In fondo niente di diverso da qualsiasi altro loro show ma sono contento di aver preso la macchina ed essere andato fino a Portomaggiore anche sapendo di vederli dopo qualche giorno al Rock In Idrho. Finito il concerto mi fermo a parlare un po’ con loro e mi accorgo che Flippin è come uno qualsiasi dei miei amici in una qualsiasi serata: ubriaco da far schifo, parla di figa e di altri argomenti assolutamente sconnessi tra loro, l’unica cosa da fare è sorridere e assecondarlo. Ho deciso che d’ora in poi la mia legge sarà “più concerti dei Lagwagon, meno insulti agli Ska-P”, la seconda parte è in fase di discussione.