CONDIVIDI

gio

02

ago

2012

GREEN DAY: esce lo speciale cofanetto "The STUDIO ALBUMS 1990-2009"

In attesa della pubblicazione della  trilogia ¡Uno!, ¡Dos!,  ¡Tré!, i Green Day ripercorrono la loro carriera con la pubblicazione,  il 28 agosto, del cofanetto “The Studio Albums 1990-2009″ che contiene 8 CD. 

 

 

La collezione ripercorre la storia della band dal loro debutto nel 1990 con “1,039/ Smoothed Out Slappy Hours”, continuando con album quali “Kerplunk” (1992), 

“Dookie” (1994), “Insomniac” (1995) “Nimrod” (1997), “Warning”(2000), e  “American Idiot” (2004),  fino a “21st Century Breakdown” pubblicato nel 2009.

 

La raccolta prevede per ogni album una custodia separata con la copertina originale, tutte inserite in un unico cofanetto. Tutti gli 8 album sono ordinatamente confezionati assieme, dando all’ascoltatore un chiaro, interessante  spaccato della storia del punk rock che analizza in profondità l’evoluzione della band.

 

Il debutto dei Green Day con le 19 canzoni dell'album 1,039/ Smoothed Out Slappy Hours, rimanda ai loro inizi nella scena dell'undeground dell'East Bay. L'album è la raccolta di tre separati lavori, 39/ Smooth, Slappy, e 1,000 Hours. Il tempo passato nello studio di registrazione è direttamente in linea con la concisa e veloce anima punk, con le note di copertina ricordano che l'album è stato "registrato in 22 ore"!


Kerplunk arriva nel 1992, comprende un' iniziale versione di "Welcome To Paradise," che è stata di seguito registrata nuovamente per Dookie e pubblicata come singolo. Kerplunk segna l'ultima pubblicazione della band per l'etichetta indipendente Lookout!. Grazie ai continui tour e al passaparola, la popolarità della band aumenta rapidamente, fino alla firma con la Reprise che li porta a prepararsi al debutto con una della principali major discografiche.
Dookie viene pubblicato nel febbraio del 1994 e catapulta la band nel gota della musica con le importanti hits "Longview," "Basket Case," and "When I Come Around." L'album, che da inizio alla lunga relazione con il produttore Rob Cavallo, arriva a vendere più di 15 milioni di copie in tutto il mondo e fa vincere alla band il primo Grammy® Award.


Solo 18 mesi più tardi, arriva l'acclamato Insomniac. I Singoli "Geek Stink Breath," "Brainstew/ Jaded," e "Walking Contradiction" iniziano a ruotare incessantemente su MTV e l'album rimane il disco più venduto dopo Dookie and American Idiot.


A testimonianza della intensa creatività artistica del gruppo, continuano con il loro ciclo di pubblicazione biennale degli album e nell'autunno del 1997 arriva Nimrod che lancia il singolo "Good Riddance (Time Of Your Life)," che è una delle canzoni più amate della band. Anche "Hitchin A Ride" e "Nice Guys Finish Last" sono comprese nell'album.


Warning vede i Green Day sperimentare con la loro musica inserendo uno strato acustico maggione nei brani dell'album, tra questi l'incantevole "Minority," la trascinante "Waiting," e la riflessiva "Macy's Day Parade."


Quattro anni dopo esce l' importante opera rock American Idiot, un enorme successo di pubblico e di critica. L'album debutta al n.1 della classifica di Billboard, produce cinque hits, otteniene sette nomination ai Grammy (vincendone due, compreso quello come migliore album rock) e dà vita infine ad un musical di successo a Broadway. Dieci anni dopo aver sfondato con Dookie, I Green Day modificano ancora una volta il panorama musicale.


Le aspettattive erano molto alte dopo il successo di American Idiot, e quando nel 2009 viene lanciato 21st Century Breakdown e I Green Day non deludono. L'album raggiuge la prima posizione in più di 15 nazioni a livello mondiale e vince nel 2010 il Grammy® Award per il miglior album rock grazie al successo di hit quali "Know Your Enemy" e "21 Guns."

 

 

 

I Green Day si stanno attualmente preparando per la pubblicazione della loro trilogia inedita - ¡Uno!, ¡Dos!, e ¡Tré! In uscita rispettivamente il 25 Settembre 2012, il 13 novembre 2012 e il 15 gennaio 2013.