CONDIVIDI

lun

10

set

2012

THE GASLIGHT ANTHEM e THE HIVES: due eventi unici all’Alcatraz di Milano


Tornano ad esibirsi in Italia due delle band più interessanti del panorama musicale punk rock internazionale. Dopo aver aperto quest’estate il concerto dei Soundgarden e quello dei Foo Fighters, e dopo aver partecipato alla Rock in Idro preview, tornano a suonare nel nostro paese, per due date uniche, The Gaslight Anthem e The Hives.
 
Li vedremo infatti esibirsi, questa volta come protagonisti, all’Alcatraz di Milano: il 6 novembre  sarà la volta di Gaslight Anthem, mentre il concerto di The Hives è previsto per il 4 dicembre.
 
THE GASLIGHT ANTHEM
06.11.12 - Alcatraz, Milano
biglietto 25 € + ddp
 
THE HIVES + The Bronx
04-12-12 | Alcatraz, Milano
Prezzo prevendita: 25 euro + ddp | prezzo in cassa: 30 euro
 
THE GASLIGHT ANTHEM:
 
Brian Fallon aveva tredici anni quando ha scoperto l'album di debutto omonimo dei The Clash nei cestini del Sound Effects Records, negozio di dischi di Hackettstown, New Jersey. Il proprietario, vendendogli il disco promise che già dal primo ascolto gli avrebbe cambiato la vita. Non sbagliava: tredici anni dopo questo giovane ragazzo fonda insieme ad altri tre amici i THE GASLIGHT ANTHEM.
E' infatti il 2006 quando, in compagnia di Alex Rosamilia, Alex Levine e Benny Horowitz, Brian mette le basi di quello che sarà uno dei gruppi alternative rock più floridi dell'ultimo decennio. Il loro album di debutto, "Sink or Swim" è stato pubblicato nel maggio 2007, e il loro secondo album "The '59 Sound"  nel mese di agosto dell'anno successivo. Il terzo album della band "American Slang" è stato rilasciato il 15 giugno 2010 e il prossimo 23 luglio uscirà "Handwritten" l'ultima fatica discografica della band.
 
Il compianto cantautore Harlan Howard di Nashville un giorno disse che "tre accordi e la verità" sono gli unici veri ingredienti per una grande canzone. Ogni autore conosce tre accordi, ma a mettere a nudo la verità non è da chiunque.
Il 18 gennaio 2012 i GASLIGHT ANTHEM, ammucchiati nel loro vecchio tour bus, hanno attraversato tutto il New Jersey in un viaggio di 14 ore verso Nashville, alla ricerca della loro personale verità. La destinazione erano i Blackbird Studio dove, insieme al produttore Brendan O'Brien (Bruce Springsteen, Pearl Jam, AC / DC), hanno definito la loro missione: ristabilire il contatto con il rock'n'roll nella sua forma più pura, selvaggia e schietta.
Messo a punto nel soggiorno della piccola casa presa in affitto a Nashville, le 11 tracce che compongono "Handwritten" hanno una carica del tutto speciale: "abbiamo preso tutto ciò che facciamo e lo abbiamo portato al massimo" dice Brian "questo è sicuramente il disco dei Gasligh Anthem che vorrei se fossi un fan. American Slang era un disco fresco, ma questo suona come se avessimo nuovamente infilato le dita nella presa della corrente!". "Queste canzoni sono la cosa più vicina a quello che avremmo dovuto suonare da sempre" aggiunge il chitarrista Alex Rosamilia "non avevamo ancora capito come dovevano andare le cose".
Dove i precedenti album evocavano immagini immortali degli Stati Uniti - tutte quelle Cadillac, i Juke Box, le ruote panoramiche e quant'altro - "Handwritten" è radicato nelle esperienze di Fallon, conferendo al disco un più immediato contorno emotivo: "dovrebbe essere una lettera aperta a chiunque è in ascolto, questo è quello che abbiamo ottenuto scrivendo di noi e delle nostre esperienze. Ora penso di essere un adulto e qualche riflessione sulla vita l'ho fatta e raccolta in questo disco" commenta Brian.
Dopo anni a fare la gavetta nel sottosuolo del punk rock internazionale il loro debutto su major (Mercury Records / Universal) è il frutto del lavoro di una giovane band che conosce il proprio tempo. Non è un caso che la band si ritenga infatti pronta a conquistare il mondo con questo disco.
 
 
THE HIVES:
 
Li abbiamo visti in azione alla Rock In IdRho preview, per un concerto a dir poco strabiliante. Protagonisti di un live set incendiario sul main stage del Carroponte, i THE HIVES hanno confermato ancora una volta le loro straordinarie capacità: alti livelli di adrenalina ed energia in musica allo stato puro.
Oggi i THE HIVES annunciano una nuova ed esclusiva data sul suolo italiano, che toccherà Milano il prossimo 4 dicembre, per un concerto da headliner all'Alcatraz. L'occasione è quindi unica, per presentare per chi li avesse persi o a chi li vuole rivedere, il loro ultimo album "Lex Hives" uscito lo scorso 5 giugno e lanciato dal primo singolo "Go Right Ahead" di cui è stato girato un videoclip (http://youtu.be/ngiSiPAtlzY) seguito dal secondo estratto "Wait A Minute" di recente pubblicazione (http://youtu.be/-vz8raXtWlg).
 
I The Hives si possono definire i massimi rappresentati del punk rock scandinavo. Sofisticati e schizzati sono tornati con la loro legge: "Lex Hives" - 12 brani di puro garage rock uniti sotto ad un'espressione che rimanda all'epoca romana e alla pratica di promulgare un corpus di leggi da imporre come standard. Gli Hives producono, suonano pubblicano e promuovono nel loro modo originale, inedito e sempre innovativo che li ha resi famosi grazie alle loro precedenti opere "Tyrannosaurus Hives" e "The Black And White Album". E i frutti del proprio lavoro sono ampiamente raccolti dai cinque rocker svedesi in Tuxedo. "Lex Hives" sta infatti ricevendo elogi in tutto il mondo: NME Magazine asserisce "lasciatelo dire, LEX HIVES è letteralmente incredibile!", mentre per la recensione da 4 stelle di Q Magazine il disco "frizza con l'energia di un album di debutto, il quintetto torna empiricamente indietro verso quello che sanno fare meglio" e The Indipendent dichiara addirittura "Come i Ramones o i Motorhead, gli Hives sono lodevolmente immutabili".
Si sa esattamente cosa aspettarsi dalla band: alta energia e garage rock estremamente divertente. Se "Lex Hives" ha un difetto è che fa venir voglia di spegnerlo e catapultarsi fuori di casa per andare a vedere gli Hives dal vivo. E l'occasione per il pubblico italiano sarà unica il prossimo 4 dicembre all'Alcatraz di Milano, quando i The Hives saranno protagonisti di un live set da headliner contenente tutte le hit storiche e i nuovi brani. Uno show per tutti i gusti che non lascerà deluso nessuno, e chi ha già avuto modo di assaporare di cosa sono capaci, sicuramente non si farà scappare questa nuova occasione di vedere cinque rocker svedesi in Tuxedo saltare e scatenarsi sul palco!
 
Il compito di scaldare palco e pubblico, è affidato ai The Bronx! La band losangelina è infatti pronta a tornare in Italia, dopo l'unica data estiva di questo giugno. Brani in forte critica con la società americana e testi che arrivano diritti al cuore dei fan, a richiamare il ricordo di storiche band come Black Flag e Fugazi, i The Bronx sono protagonisti di un punk-hardcore palpitante e di forte impatto, gridato con potenza e piena sonorità a cui è impossibile resistere.  Schietto e diretto come un colpo, ma intelligente e impegnato come pochi altri, la band sarà protagonista a dicembre in apertura all'unica data italiana dei The Hives all'Alcatraz di Milano.
 
 

www.hubmusicfactory.com