CONDIVIDI

mer

12

set

2012

NEODEA: "Scorre lento", il singolo in memoria di Mia Zapata, contro la violenza sulle donne. In radio dal 14 Settembre

Si intitola “Scorre Lento” il singolo che porta la band Neodea tra le realtà alternative più interessanti della nuova scena italiana. Il brano, in radio da venerdì 14 settembre, anticipa l’uscita del nuovo Ep.

“Scorre lento” rappresenta ciò che è questa band: grunge, rock con un pizzico di pop che affronta temi sociali in modo mai banale.

Il background dei Neodea si è sviluppato seguendo le tradizioni americane, nelle quali, da sempre, il rock si è sposato con le proteste e le lotte sociali.

Proprio in memoria della leader di un gruppo punk di Seattle, Mia Zapata, violentata e uccisa nel 1993, è stato scritto il brano che vuole affrontare in una prospettiva diversa, il tema della violenza sulle donne.

Se l’argomento è infatti già stato ampiamente trattato da diversi artisti anche nostrani, questa volta l’attenzione è puntata sul conflitto dualistico interiore in cui la vittima crea il carnefice a sua immagine e somiglianza.

Questi 4 ragazzi, che da anni si esibiscono sui palchi dell’underground nazionale, arrivano ora al grande pubblico grazie alla Cmp Italy che ha creduto in loro e nel loro progetto.

I Neodea non sono nuovi a canzoni con temi sociali. Nell’estate 2010 la band è stata invitata ad esibirsi per Amnesty International nell’ambito del concorso Voci per la Libertà grazie al brano “Violet”, straziante racconto degli ultimi pensieri di un bambino Kamikaze. A seguito dell’esibizione, “Violet” , riceverà l’onoreficenza di entrare a far parte dell’ “AntiWar Song”, raccolta mondiale dei testi delle canzoni e dei canti con contenuto pacifista e antimilitarista.

I Neodea sono:
Luca Colombo: voce e chitarra ; Federico Valisi: chitarre; Igor Mihalji: basso; Emiliano Coldesina: batteria