CONDIVIDI

lun

01

ott

2012

Recensione DAYLIGHT ROBBERY - Cross Your Heart

DAYLIGHT ROBBERY

Cross Your Heart

Solar Flare Records

Release Date: 11 novembre 2011

 

L'hard rock melodico non si pone limiti e a confermarlo ci sono i Daylight Robbery, quartetto nato nel 2010 in quel di Birmingham che si presenta col debut album “Cross Your Heart”; il frontman Tony Nicholl, il guitar man Mark Carleton, il bass player Colin Murdoch e il drummer Ben Dixon hanno pensato di fare un tuffo completo negli eighties e questo è bello, esaltante e gradito.

 

Il cd presenta già in partenza un tris molto interessante con la title-track (in veste di opener), “Shame On You” e “The Perfect Storm” che non si risparmiano per un sound davvero duro a morire, con le chitarre naturalmente sempre ad hoc ben accompagnate dalle immancabili tastiere; mentre “While You Were Sleeping” ha il merito di continuare un percorso perfettamente delineato, arricchito da un refrain che suona catchy e un solo scintillante.

“Crossing The Great Divide” merita una parentesi a parte: 8 minuti in mid-tempo style che iniziano con un piano assolutamente indovinato, segue poi un crescendo sempre più energico (reso tale anche dal corposo refrain), un intermezzo a sfondo epico e un finale che riprende si a tutta grinta, ma che lascia chiudere al piano stesso la traccia forse più significativa del disco.

Un basso in linea groovy è il protagonista dell'accattivante “Real Love Is The Answer” seguìta dall'organo hammond della successiva “Reunite”, davvero niente male la parte che precede l'ottimo solo, in pratica, un flusso di tastiere che lasciano immaginare circa trenta secondi di “odissea nello spazio”. Sonorità che si dilettano ad alternare un ritmo trascinante a una scanzonata melodia, sempre a tinte rigorosamente rock, le si possono ascoltare nella curiosa “She's Got Me Understood”. Non manca il tocco di adrenalina heavy e a testimoniarlo vi sono le ultime due speedy songs del disco: la tuonante “1.000 Point Of Light”, introdotta da una super rullata del drummer Dixon, e l'ottima “The Line Of Fire” che invece parte con un brevissimo e atmosferico piano a rendere completo un album di assoluto rispetto.

 

 

I Daylight Robbery si presentano piuttosto bene poiché non mancano di creatività sia compositiva che musicale, stanno inoltre lavorando al nuovo album e quindi non ci resta che aspettare per scoprire se, come personalmente credo, sapranno ripetersi a tutta eighties rock style. Link: daylight-robbery.co.uk www.facebook.com/daylight-robbery

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

TRACKLIST

 

1.Cross Your Heart

2.Shame On You

3.The Perfect Storm

4.While You Were Sleeping

5.Crossing The Great Divide

6.Real Love Is The Answer

7.Reunite

8.She's Got Me Understood

9.1,000 Point Of Light

10.The Line Of Fire