CONDIVIDI

lun

08

ott

2012

Recensione ALL TIME LOW - Don't Panic

ALL TIME LOW

Don't Panic

Hopeless Records

Data release: 9 ottobre 2012

 

 

A un anno di distanza tornano gli All Time Low col nuovo lavoro “Don't Panic”, album numero cinque per il quartetto statunitense che a livello discografico vanta anche sei EP e un live. Il frontman-lead guitar Alex Gaskarth, il guitar man Jack Barakat, il bass player Zack Merrick e il drummer Rian Dawson proseguono un percorso pop-punk attraverso il quale, con la trasparenza di sempre, omaggiano musica di cristallina semplicità senza però cadere troppo nel banale. Ben dodici sono le tracce che compongono il già citato “Don't Panic” (in uscita per la Hopeless Records), e i singoli che in successione ne faranno da testimonial sono l'opener “The Reckless And The Brave”, con la sua scanzonata e solare armonia, la suggestiva pop style “For Baltimore” e la brillante mid-tempo “Somewhere In Neverland”.

 

Se è vero che tre è il numero perfetto altrettanti sono gli ospiti che impreziosiscono il cd: la frontwoman degli Hey Monday Cassadee Pope ad aggraziare il summer sound di “Backseat Serenade”, il frontman dei Bayside Anthony Raneri a colorare la super punk “So Long Soldier” e Jason Vena, lead singer degli Acceptance, a graffiare di little rock l'ottima “Outlines”. Niente male la veloce “If These Sheets Were States” arricchita da un refrain davvero contagioso, mentre la più blanda “The Irony Of Choking On A Lifesaver” suona una leggiadra sinfonia a sfondo easy pop. Nuove onde rock incalzano la cavalcante ballad “To Live And Let Go” arrivando anche alla seconda mid-tempo del cd “Thanks To You” che si avvale, in modo assai piacevole, di un solo accattivante lasciando poi chiudere il tris alla trascinante e corale “Paint You Wings”. Cala il sipario con lo speedy punk di “So Long, And Thanks For All The Booze”, un titolo forse meno speedy che però ben si contrappone con la frizzante tonalità della traccia.

 

Come sottolineato ad inizio recensione la band di Towson continua un percorso a tutta dritta e non solo, sono certo che riuscirà a proseguirlo con la consapevolezza di andare sempre più lontano perché il bello della musica, spesso e volentieri, sta proprio in una pura e coinvolgente semplicità.

 

Link: www.alltimelow.comwww.twitter.com/alltimelowwww.facebook.com/alltimelow

 

 

Francesco Cacciatore 

 

TRACKLIST

 

1.The Reckless And The Brave

2.Backseat Serenade

3.If These Sheets Were States

4.Somewhere In Neverland

5.So Long Soldier

6.The Irony Of Choking On A Lifesaver

7.To Live And Let Go

8.Outlines

9.Thanks To You

10.For Baltimore

11.Paint You Wings

12.So Long, And Thanks For All The Booze