CONDIVIDI

lun

15

ott

2012

Recensione DORO - Raise Your Fist

DORO

Raise Your Fist

Nuclear Blast

Realease date: 19 Ottobre 12

 

 

Arriva finalmente nelle mie mani il nuovo lavoro di Doro, e devo dire che il risultato finale è andato oltre le mie più rosee previsioni. Già con l’ep uscito ai primi di Agosto si intravedevano delle ottime canzoni, ma non avrei mai pensato che tutto l’album potesse mantenersi su quel livello. Ma andiamo con ordine. Doro con questo “Raise Your Fist”, in uscita il 19 ottobre per la Nuclear Blast, celebra il trentennale della sua straordinaria carriera. Dagli Snakebite (sua prima band), passando attraverso gli anni dei Warlock, fino ad arrivare ai suoi album da solista, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Il filo conduttore che lega tutti i suoi lavori è la straordinaria carica che la “metal queen” tedesca ha sempre sfoderato. In più la bionda cantante teutonica si è circondata di un nugolo di eccelsi musicisti come Johnny Dee alla batteria (Waysted, Britny Fox), Nick Douglas al basso (Chris Caffery, Blaze), Bas Maas (After Forever) e Luca Princiotta (Clairvoyants) alle chitarre, che mettono al suo servizio tecnica, potenza e melodia. In effetti sono proprio queste le coordinate sulle quali si muove questo lavoro.

 

Troverete grandi canzoni hard rock (la title track è un vero e proprio inno), lenti intrisi di melodia e passione (“It Still Hurts” in duetto con Lemmy è da brividi e ricorda come idea il famoso duetto di Lita Ford e Ozzy, insomma la bella e la bestia per capirci) e trascinanti metal songs come “Take No Prisoners” e “Revenge” (il riff di chitarra mi ha ricordato qualcosa degli Stratovarius). Impossibile non farsi trascinare da canzoni come “Grab The Bull (The Last Man Standing)”, “Victory “ e “Rock Till Death” che mettono in luce le grandi doti compositive di Doro, unite ad una grandissima ispirazione. La sua passione trova la massima espressione in “Hero”, piccolo capolavoro dedicato al compianto Ronnie James Dio, che arriva direttamente al cuore grazie alla profondità del testo e alle sue sublimi melodie.

 

Doro nel 2012 ci regala, a mio parere, un capolavoro che trae ispirazione dal suo passato, ma che suona dannatamente attuale. Non mi sbaglio se dico che questo “Raise Your Fist” sarà tra i migliori lavori di quest’anno.

 

Fabrizio Tasso

 

 

Tracklist:

1. Raise Your Fist In The Air 

2. Coldhearted Lover 

3. Rock Till Death 

4. It Still Hurts feat. Lemmy 

5. Take No Prisoner 

6. Grap The Bull (The Last Man Standing) feat. Gus G 

7. Engel 

8. Freiheit (Human Rights) 

9. Little Headbanger (Nackenbrecher) 

10. Revenge 

11. Free My Heart 

12. Victory

13. Hero

 


Link: www.doromusic.de - www.facebook.com/doroofficial