CONDIVIDI

lun

22

ott

2012

Recensione RAGGI ULTRAVIOLENTI - "E' Tutto Un Fake"

RAGGI ULTRAVIOLENTI 

E' Tutto Un Fake

Autoprodotto

Release date: 9 ottobre 2012

 

 

Il panorama punk italiano è principalmente composto da dischi autoprodotti e piccole etichette come nel caso del nuovo lavoro dei RAGGI ULTRAVIOLENTI,"E' Tutto Un Fake". Band proveniente dal Monferrato con il punk in testa e qualcosa da dire sulla società o meglio contro la società, con i loro testi in italiano toccano tematiche sociali come la voglia di arrivare scendendo ad ogni compromesso espressa in "Carriera Da Velina". Rabbia da esprimere in "Rabbia Chiusa" song con sonorità ska, contro la politica in "Dentro Il parlamento" e via così. Ma la traccia più interessante è quella dedicata ad un luogo che reputo importante in un buon rapporto di coppia, dove è giusto soffermasi a lungo per gustare il senso della vita, la canzone è in chiusura del CD e si intitola "Clitoride", per altro già presente nel primo lavoro del gruppo.

 

A parte la goliardia i suoni che escono dal lettore sono compresi tra il buon punk tirato della prima song "Fake" allo ska-core di "Skandre" restando sempre su livelli oltre la sufficienza. Mi vengono in mente bands come Gerson e Duracel, giusto per fare un paio di paragoni. Divertenti.

 

Luca Casella

 

Tracklist:

 

01. Intro

02. Fake

03. Carriera da velina

04. Rabbia Chiusa

05. Non vorrei

06. 2012

07. Dentro il parlamento

08. Fumo negli occhi

09. Skandre

10. La mia sbronza

11. Clitoride

 

Link: Facebook

IndieBox Promotion www.indiebox.org