CONDIVIDI

lun

03

dic

2012

Recensione KAOSMOS - Kaosmos

KAOSMOS

Kaosmos 

 Autoprodotto

Release: 8 Luglio 2012

 

 

I Kaosmos, nati dalle ceneri degli Eternal Flames, sono un gruppo nato nel 2005 ma, per varie vicissitudini personali ed alternanze importanti nella lineup, solo a luglio 2012 riescono ad autoprodurre il loro EP contenente 5 brani di spiccata ispirazione Heavy e Thrash Metal. Le influenze sono chiare e ben orientate agli anni fine 80ies riprendendendo sonorità e ritmiche accomunabili ai Metallica dei primi album, Testament, Overkill e Kreator.

 

L'apertura dell'album è affidata a “Believe in Your Feelings” con un riff spaccaossa ed un backing vocal di growling abbastanza spinto (opera di Michele Rao) contrapposto alla linea vocale principale di Gabriele Vianello che si può paragonare, per timbro, a Geof Tate dei Queensryche di Operation Mindcrime ma, detuned di un paio di toni. Classica galoppata Metal in palm muting ed assonanza di chitarre suonate con un'ottava di differenza per “Walking in The Rain”, connotata da chiari riferimenti ai Metallica di “Battery”. Pregevole l'interlude di chitarra clean che introduce il solo di buona fattura e fraseggio, meno pregevole il rientro alla strofa con un netto cambio di tempo. Il filone Heavy Metal continua con “Once Were Warriors” che vanta una linea di basso coinvolgente ed un cantato recitato al quale, ancora una volta, viene accostato un profondo growling. “My Angel” è un colossal che ha il sapore di “One” dei Metallica che, nei suoi quasi 9 minuti, offre scenari che vanno del lento arpeggio in chitarre clean e vocalità decisa, a parti malinconiche ritmiche decise. La chiusura viene affidata a “Rage” il pezzo più adatto ad uno sfrenato pogo spacca costole!!! La doppia cassa dritta e cattiva, unita al 4/4 di rullante, arriva come un maglio sulle gengive offrendo un valido congedo in attesa della release dell'album.

 

Un ottimo biglietto da visita quello offerto dai Kaosmos che ci mettono nella macchina del tempo, facendoci rivivere per sonorità e stile, i magnifici anni a cavallo fine '80 – primi '90. L' Heavy/Thrash Metal offerto è sicuramente frutto della crescita in quegli anni e la completa comprensione delle radici, nonostante ci sia la necessità di perfezionare alcuni dettagli nel caso di una final release da presentare nel probabile del disco. Una precisazione va fatta per quanto riguarda Gabriele Vianello e la sua parte vocale: ottima nelle estensioni spinte verso le note alte e gli acuti, “Rage” docet, ma da migliorare nelle estensioni verso il basso dove è un po' stentato. I presupposti per un ottima produzione ci sono tutti, speriamo si concretizzino!!!

 

Recensione a cura di Luca MonsterLord

 

Tracklist:
1. Believe In Your Feelings

2. Walking In The Rain
3. Once Were Warriors
4. My Angel
5. Rage

Lineup:
Gabriele Vianello - Voice
Paolo Masoni - Lead Guitar
Andrea Rasi - Rhythm Guitar
Michele “Conan” Rao - Bass & Bkg Vocal
Paolo Guarda - Drums

 

Contacts:

Facebook