CONDIVIDI

mar

18

dic

2012

Recensione STICK IT OUT - Today's Dump

STICK IT OUT

Today's Dump

Valery Records

Data realase: 26 novembre 2012

 

 

Dave, Andy, Tripp e Nyk, all'apparenza sembrano quattro nomi oltre il confine di casa nostra e invece, attraverso radici romane, echeggiano Made In Italy sotto il nome di Stick It Out. Dopo l'Ep “Let There Be Punk” e l'omonimo full-lenght (pubblicati entrambi nel 2009), la band ha vissuto qualche piccolo cambio di line-up giungendo, di gran carriera, al quartetto già menzionato e al nuovo lavoro “Today's Dump” uscito per la Valery Records.

 

L'album in questione omaggia uno street rock anni '90 arricchito da sfumature punk, che riportano anche al sound scandinavo di band come Backyard Babes, Social Distortion e DAD (tanto per fare qualche nome illustre) dando vita a dodici tracce di energica adrenalina. Chitarre sempre indovinate che si vestono di sonorità mai sopite, ritornelli in perfetto stile ciliegina, cori imponenti e grinta instancabile per una partenza che vede nel tris “Lay Down”, “Again” e “Turn On Dime” un viaggio dove le note hanno già messo il turbo. “All Of Your Words” ha il merito di trasmettere leggere atmosfere Cure, mentre il sound roccioso riprende nella successiva “Not Me”, col suo scatenato refrain, e nell'altrettanto dirompente “Step Back”. Melodie a tinte catchy con “The Right Page” e il suo spensierato tuffo negli anni '90, pur non perdendo di vista l'original sound che si fa più accattivante con la fiammante “Have You Understood”.

 

Ogni disco che si rispetti ha il suo jolly e la carta vincente di “Today's Dump” è il singolo “Slippin Away”, soffice ballad che parte con una chitarra acustica per poi sfociare in un piacevole e aoreggiante slow rock; il “ritmo adrenalina” non tarda a riprendere grazie alle note travolgenti di “Price You Pay”, la grinta del frontman Dave e il notevole solo del guitar man Andy. Ci avviamo alla conclusione con le due ultime tracce “Rock The Crowd” e “Another Big Deal”, a completare un album incisivo che conferma anche l'ottimo effetto live del quartetto capitolino.

 

Un modo per descrivere gli Stick It Out? Sporchi, crudi, potenti e con quel tocco di bastarda genialità che meglio ancora sottolinea lo stile personale e la pura energia della band. In coda un importante curiosità: il disco è stato masterizzato ai Massive Arts Studios di Milano.

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

TRACKLIST

Lay Down

Again

Turn On Dime

All Of Your Words

Not For Me

Step Back

The Right Page

Have You Understood

Slippin Away

Price You Pay

Rock The Crowd

Another Big Deal

 

LINE-UP

 

Dave E. Dee – Vocals & Rhythm guitar

Andy – Lead guitar & Backing vocals

Tripp – Bass & Backing vocals

Nyk – Drums

 

LINK

 

www.stickitout.it

www.myspace.com/stickitout

www.twitter.com/stickitoutband

www.reverbnation.com/stickitout

www.facebook.com/stickitout