CONDIVIDI

ven

28

dic

2012

Recensione DUFF - Ci sono gente che non stanno bene

DUFF

Ci sono gente che non stanno bene

IndieBox Music

Release date: 13 novembre 2013

 

I DUFF sono dei "veterani" della scena Italiana, sono in giro da ormai 15 anni. Partendo dalla natia Cosenza con il loro sound figlio del Pop-Punk fine anni '90 arrivano nel 2012 con questo un nuovo lavoro, "Ci sono gente che non stanno bene", composto daben 15 pezzi tutte cantate in Italiano, con testi ironici prendendo spunto dal mondo attuale, parlano di nuove mode nella divertente "Voglio Diventare Un Hipster", ipocrisia in "Cristianità" e non può mancare l'attacco alla classe politica in "Parla Politico". Nelle tracce di questo CD esce il disagio che i giovani ed i meno giovani hanno vivendo il presente che non li rappresenta e cercano o sperano di cambiare.

 

Il disco è divertente, a volte stanca un poco per ripetitività ma è il limite del genere, episodi di risalto si trovano in "Via Da Questa Città" con un sound più "corposo" , "Tutto Bene" dai ritmi che strizzano l'occhio allo Ska. Del singolo "Voglio Diventare Un Hipster" trovate anche un divertente videoclip in rete. Alla fine dell'ultima traccia troviamo una parte registrata con voce al contrario...Per dirla tutta le aspettative erano superiori rispetto a quello ascoltato ma questa ultima affermazione resta un giudizio personale. Un buon prodotto e sicuramente piacerà ai cultori del "Punk-Italiano" dove contano soprattutto i testi. Onesti e coerenti

 

 

Luca Casella

 

Tracklist

 

01. Che state facendo 

02. Solo

03. Cristianità 

04. La tua storia 

05. Perfetto 

06. Voglio diventare un hipster

07. Finzione

08. Via da questa città 

09. L'eterna lotta

10. Parla politico

11. Pasta e avanzi (di un sabato sera) 

12. Domani 

13. Tutto bene 

14. La canzone migliore 

15. A luci spente