CONDIVIDI

mer

23

gen

2013

MI STREET SOULS: a Milano dall'1 al 3 Febbraio all'OCA 3 giorni di Arte e 3 notti di Musica

Barley Arts presenta: MI Street Souls – anime di strada è un progetto dedicato alle street arts, sempre più in voga nelle metropoli
di tutto il mondo per la rivalutazione delle aree urbane più soggette al degrado.
Nelle giornate dell’1-2-3 Febbraio alle Officine Creative Ansaldo,16 street wrtiters, realizzeranno una sorta di gate temporary art
disegnando su pannelli (2 m x 2 m) in cui si proietterà artisticamente parlando, la visione di uno spazio urbano
puro e green in occasione dell’esposizione universale del 2015 nella città di Milano


Verranno selezionati due categorie di writers Graffiti e Puppets, con una selezione di otto artisti per categoria.
In occasione della manifestazione verrà sviluppato un live-contest dedicato alla produzione street wear,
“Shake Your Brain” Live Exhibition, saranno invitati giovani creativi, graphic designer ed artisti visivi che in
tempo reale, daranno vita ad un elaborato grafico per una nuova immagine di Oca, Officine Creative Ansaldo.
Attraverso delle postazioni dotate di video proiezione i partecipanti progetteranno dal vivo i loro lavori grafici
direttamente su sagome di T shirt. Il pubblico potrà seguire in tempo reale tutte le fasi di studio ed elaborazione
fino a quella definitiva di esecutivo di presentazione.
“Digital Tags” proietta la tua tag tramite l’utilizzo di una postazione con puntatore e tavoletta grafica. I partecipanti
a MI Street Souls potranno liberamente sbizzarirsi nel fare scritte e disegni che verranno proiettati
live sul Tag Wall durante le giornate e le serate della manifestazione.
La domenica ci sarà un open day dedicato al parkour la disciplina metropolitana nata in Francia di freestyle
con i Milano Mokeys che oltre a esibirsi faranno uno stage dedicato a chi volesse apprendere questa disciplina.
(www.milanmonkeys.com/)
L’intera manifestazione sarà supportata da djset di musica elettronica con artisti internazionali sia dell’ area
elettronica, che dell’hip pop, in collaborazione con le maggiori organizzazioni di eventi del territorio milanese.
Ospiti confermati, Locked Groove, Trip.Holy, Tenori-on, Music Priority con BigDash, BoxVision con Jankovic,
Intellighenzia Elettronica con Machina in Live, il compleanno di Taste con Soren, Oniks di Funk
You e The Octopus, Simone Pugliesi - Top Town con Marc Fabregas – Black Vintage, Dario Lem – Destroy,
65 Metriquadri e molti altri ancora.

Un evento che intende delinearsi nel tempo per continuare a dare visibilità a giovani artisti di queste discipline,
arrivando con una serie di proposte artistiche per EXPO 2015.
............................................................................................................................................................
Info mail: info@modart.org - ph - 3930281983
Orari day: 14:00 alle 21.00 ( dalle 18:30 alle 21:00 aperitivo)
Orari night: 22:00 a chiusura
Ingresso:
Venerdì 01.02.13 ingresso libero
Sabato 02.02.13 t.b.d.
Domenica 03.02.13 ingresso libero
Indirizzo:
Offcine Creative Ansaldo - Milano ( Via Tortona 54)


Programma
MI Street Souls I DAY
Venerdì 01 e Sabato 02 Febbraio 2013 I ore 15:00 alle 21:00
• “Street Art featuring Smart Cities”
16 writers in live performance realizzeranno su pannelli le loro idee sulle città sostenibili
• “Shake Your Brain” Live Exhibition
In occasione della chiusura del Contest Shake Your Brain, giovani creativi, graphic designer ed artisti visivi, daranno vita in tempo
reale, ad un elaborato grafico per una nuova immagine di Oca, Officine Creative Ansaldo.
• “Digital Tags” Stop dirtying on the walls
proietta la tua tag tramite l’utilizzo di una postazione con puntatore e tavoletta grafica.
Domenica 03 Febbraio 2013 I dalle ore 12:00
• Esposizione opere writers
• Free Parkour Training
I partecipanti potranno sostenere l’allenamento in maniera del tutto gratuita con la più grande realtà milanese di Parkour; verranno
esplicitate le tecniche base e quelle avanzate e in seguito all‘allenamento si avrà la possibilità di cimentarsi con gli ostacoli e i
percorsi pre-allestiti
• Milan Monkeys Live Exhibition
• Mostra EXHOBO ART “How we made Underground Culture”
- Proiezione video TEASER “My street Soul”
- Proiezione continua VISUAL STREET “L’arte della strada”
- Esposizione/Proiezione di estratti del Backstage, Montaggio PARKOUR
- LIVE PAINTING con 2 Artisti EXHOBO ART provenienti dalla realtà milanese indipendente
• Premiazone “Shake Your Brain” Live Exhibition
• DJ set Ex Hobo
...............................................................................................................................................................................................................
MI Street Souls I NIGHT
Venerdì 01 Febbraio 2013

Sala Agorà
GUEST ...........................
Oniks ( Taste - Funk You)
The Octopus B2B Soren (Taste)
TRIP.HOLY (Panic Room)
Simone Puglise (Back Vintage)
Marc Fabregas (Top Town)
Sala Palco
Dj WestBanhof (Chemical Attack)
Davide Ragazzoni (Picsoup)
Dj Avoo (The fault family)
Workshop
Tenori-on workshop (Alessandro Branca)
Sabato 02 Febbraio 2013
Sala Agorà
GUEST LOCKED GROOVE
BigDash & Jankovic (Music Priority - BoxVision)
Machina Live (Intellighenzia Elettronica)
Dario Lem (Subculture, Destroy)
10minuteslater (Home means after party)
AA.VV. - 65 mq (65 Metriquadri)
Sala Palco
EGREEN
Mani Pulite showcase
DJ set

DOMENICA 3 FEBBRAIO

APPROFONDIMENTI DAY
Milan Monkeys

Il Parkour

Il Parkour è una disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ‘ 80. Il nome deriva
da parcours du combattant (percorso del combattente), ovvero il percorso di guerra utilizzato
nell’addestramento militare proposto da Georges Hèbert, da cui ha preso ispirazione David Belle, il
fondatore di questo sport. Il concetto alla base del Parkour è spostarsi da un punto A ad un punto B
nel modo più veloce, sicuro ed efficiente possibile.
Per questo il traceur (o la traceuse), colui/colei che pratica Parkour, impara a diventare forte e a
muoversi come se fosse acqua tra gli ostacoli. Fluidità, forza e testa sono alcune delle note di questo
sport, il movimento la sua melodia, ed un unico grande direttore d’orchestra: solo tu.Non c’è
competizione nel Parkour, l’unico avversario che un traceur ha è sè stesso. Migliorarsi, superare i
propri limiti passo dopo passo, oltrepassare gli ostacoli sia fisicamente che mentalmente, tutto questo
fa parte del percorso di chi pratica l’arte dello spostamento (come come viene anche chiamato
il Parkour).
Proprio poichè il movimento deve essere efficiente e sicuro, il parkour, che a primo impatto può
sembrare pericoloso, è invece una disciplina che se praticata in maniera intelligente non porta a
nessun rischio. E’ fondamentale capire che dietro ai video e alle performance di traceur professionisti
ci sono anni e anni di allenamento fisico e mentale, che li ha portati a raggiungere il livello a cui
sono ora. Un buon traceur non corre mai rischi: è consapevole al 100% che al momento di un salto,
o nell’esecuzione di un determinato percorso, è in grado di farlo e di arrivare dove si è prefissato.
Ovviamente errare è umano e gli imprevisti possono capitare in qualsiasi percorso che un uomo
sceglie di intraprendere. Chi pratica parkour si allena per diventare sempre più forte, reattivo, duttile
e dinamico; l’obiettivo è raggiungere il più alto grado di controllo delle proprie azioni così da rendere
minima la probabilità d’errore.L’allenamento costante è l’unica strada per sviluppare una preparazione
fisica e mentale capace di sopportare l’intenso stress che generalmente si accompagna a
eventuali situazioni d’emergenza.
Parkour è sinonimo di crescita sia fisica che mentale, porta al superamento non solo degli ostacoli
ma anche ad ampliare la visione stessa della vita. Una disciplina che ti pone davanti ai tuoi limiti,
che ti fa crescere e ti insegna a dare il 100% fisicamente e mentalmente. Una disciplina che ti aiuta
e ti sprona ad aiutare,che ti permette di affrontare non solo i piccoli ostacoli architettonici ma anche
i grandi “ostacoli” che la vita ti pone davanti.
“Sappiamo di poter superare ogni ostacolo. Non importa se è grande o piccolo.
Se non siamo forti abbastanza diventeremo più forti, se non siamo abbastanza veloci allora diventeremo
più veloci, se non siamo bravi abbastanza allora possiamo imparare e migliorare.
Se abbiamo bisogno di tempo, bè finchè siamo vivi ne abbiamo.”
(Northern Parkour: The Nature of Challenge).

 

 

 

info: www.barleyarts.com