CONDIVIDI

lun

18

feb

2013

Recensione FASTER PUSSYCAT - The Power & The Glory Hole

FASTER PUSSYCAT

The Power & The Glory Hole

City Of Lights Records

Release Date: 22 febbraio 2013

 

 

Il 2013 segna l'importante ritorno dei Faster Pussycat, highlander band che nel proprio percorso ha vissuto davvero di tutto: la nascita nel 1986 sotto i buoni auspici glam rock, l'immediato successo grazie all'omonimo full-lenght uscito l'anno successivo, l'apoteosi nel 1989 con l'album “Wake Me When It's Over” e poi, dopo vari cambi di line-up e la pubblicazione di un terzo disco, la parabola discendente alla quale è seguìto lo scioglimento nel periodo estivo del 1993. La band risorge definitivamente nel 2007 con l'unico membro originario Taime Downe e i suoi nuovi compagni di avventura (dove figurano i due ex L.A. GUNS Danny Nordhal e Chad Stewart), con i quali l'anno prima aveva dato vita ai The Newlydeads. Con una line-up ampiamente rinnovata anche lo stile musicale si veste di nuovo, passando così dal glam a un industrial metal-rock dalle contaminazioni Marilyn Manson; il titolo dell'album, che segna la nuova epopea musicale del quintetto di Los Angeles, è “The Power & The Glory Hole”.

 

Si parte con “Number 1 With A Bullet” dove le nuove sonorità si legano ad atmosfere cupe, ma allo stesso tempo allettanti grazie alla vibrante adrenalina del frontman Downe: l'ubriacante “Gotta Love It”, la più calma e a tratti darkeggiante ”Useless”, la coinvolgente “Sex Drugs & Rock-N-Roll” e la suadente “Disintegrate” sono inarrestabili conferme. “These Boots Were Made For Walking” ha un tocco più ruffiano con un refrain che ricorda , pur se in piccola parte, niente popò di meno che gli ultra storici The Doors; segue l'accattivante “Hey You” arricchita di un coretto femminile che si ripete nella successiva e suadente “Porn Star”, invitanti sinfonie vocali che danno alle tracce un tocco di gradita sensualità. Interessanti sonorità rock nella la title-track per riassaporare eccezionalmente una breve parentesi in eghties style, l'industrial è però dietro l'angolo pronto a suonare ancora nell'arrembante “Shut Up & Fuck”.

Davvero particolare la long track “Bye Bye Bianca”: un dialogo familiare accompagnato naturalmente dal new sound della band, ma immaginandone un video abbraccerebbe probabilmente atmosfere anni '70; l'album si chiude con l'immancabile “chicca bonus” omaggiata dalla versione live dell'opener track.

 

Ritorno ben riuscito se pur con un genere diverso dal passato, fermo restando che glam o industrial che sia Taime Downe rimane comunque sinonimo dei Faster Pussycat di sempre; è bello quindi poter sottolineare che “The Power & The Glory Hole” è sì un nuovo inizio, ma anche il prosieguo di un'esaltante avventura cominciata 27 anni fa.

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

TRACKLIST

 1.Number 1 With A Bullet

2.Gotta Love It

3.Useless

4.Sex Drugs & Rock-N-Roll

5.Disintegrate

6.These Boots Were Made For Walking

7.Hey You

8.Porn Star

9.The Power & The Glory Hole

10.Shut Up & Fuck

11.Bye Bye Bianca

12.Number 1 With A Bullet - Live Bonus

 

LINE-UP

Taime Downe – Lead Vocals

Xristian Simons – Guitar

Ace Von Johnson – Guitar

Danny Nordhal (ex L.A. GUNS) – Bass

Chad Stewart (ex L.A. Guns) – Drums, percussion

 

LINKS

www.fasterpussycat.com

www.myspace.com/fasterpussycatrocks