CONDIVIDI

gio

21

feb

2013

SLAYER: Dave Lombardo cacciato dalla band

Il batterista degli Slayer, Dave Lombardo, è stato cacciato dalla band per il tour australiano. A sostituirlo dietro le pelli sarà Jon Dette (Testament, Heathen). 
 

 

Il batterista degli SLAYER Dave Lombardo ha dichiarato: “Voglio scusarmi personalmente con tutti i fans in Australia che hanno comprato i biglietti per il tour aspettandosi di vedere me, come sempre, alla batteria. Il 14 febbraio ho notato che non avrei fatto il tour australiano. Sono davvero triste e, per essere onesti, anche molto scioccato dalla situazione. L’anno scorso ho scoperto che il 90% del tour degli Slayer era di spese, inclusi i compensi per il management, che costa alla band milioni di dollari, e solo il 10% o meno restava da dividere tra noi quattro. A mio parere questo non è il modo in cui una band dovrebbe essere operativa. Ho provato a capire ed ho assunto dei revisori per capire cosa fosse successo, ma mi è stato negato l'accesso alle informazioni dettagliate ed ai documenti di backup necessari. Ho trascorso il Natale ed il Capodanno realizzando che avevo girato tutto il mondo nel 2012, ma ancora non ero stato pagato (tranne un piccolo anticipo) né mi era stata fornita la contabilità adeguata per il sudore ed il sangue di un anno intero. Mi è stato detto che non sarei stato pagato fino a quando avrei firmato un contratto che non mi avrebbe dato alcune garanzie scritte di quanto o su quali basi il management avrebbe diminuito le commissioni, né mi ha fornito l’accesso ai bilanci contabili. Inoltre mi hanno proibito di fare interviste o di fare dichiarazioni sulla band, in effetti un ordine di bavaglio. Lunedì scorso, mi sono seduto con Kerry e Tom per provare per il tour australiano ed ho proposto un nuovo modello di business che pensavo sarebbe stato il modo migliore per procedere con gli SLAYER e per proteggersi in modo da poter fare quello che sappiamo fare meglio… suonare per i fans. Kerry ha messo in chiaro che non era assolutamente interessato a fare modifiche ed ha detto che, se volevo discutere, avrebbe trovato un altro batterista. Giovedì sono arrivato alle prove alle 13:00, come previsto, ma Kerry non si è fatto vivo. Invece, alle ore 06:24, ho ricevuto una e-mail dagli avvocati, che mi dicevano che sarei stato sostituito per le date australiane. Io resto fiducioso e spero che potremo risolvere i nostri problemi. Ma, ancora una volta, sinceramente chiedo scusa a tutti i nostri fans in Australia che hanno speso il loro denaro in attesa di vedere tre membri originali SLAYER. Non vedo l'ora di vedere cosa accadrà in futuro. "

 

 

 

Vi ricordiamo che gli Slayer saranno in Italia per quattro date dal 15 giugno- tutte le info qui