CONDIVIDI

sab

16

mar

2013

Recensione SEBASTIAN BACH - ABachalypse Now

SEBASTIAN BACH

ABachalypse Now

Frontiers Records

Release date: 22 marzo 2013

 

Sebastian Bach lo conosciamo praticamente tutti, sia per la sua carriera musicale che per quella di attore, anche se di minore importanza e sicuramente figlia del successo della precedente. A distanza di ben ventiquattro anni dal suo debutto discografico, il bel singer decide di registrare due concerti dello scorso anno, uno nella vicina Francia all'Hellfest e l'altro a Los Angeles, per testimoniare lo stato di forma suo e della sua band. Quello che viene proposto è un doppio CD con DVD annesso che contiene appunto i suddetti concerti. Per la verità il dvd contiene anche un terzo concerto (Graspop) e due videoclip, ma trattandosi dello stesso package, si ha solo più carne al fuoco allo stesso prezzo.

 

Non avendo ancora avuto la possibilità di vedere il dvd, vi parleremo solo dei cd che contengono la bellezza di diciannove canzoni delle quali quattro si ripetono in entrambe le scalette e solamente cinque non fanno parte del materiale registrato dagli Skid Row. Questo a dimostrare che ciò che è stato fatto successivamente non è paragonabile alla carriera con la band che l'ha fatto conoscere al mondo. Impossibile non venire travolti dalla potenza distruttiva di brani come “Slave To The Grind”, suonato forse anche più veloce del solito, oppure di “Youth Gone Wild” o dalla melodia raffinata e toccante di “18 and Life” o “I Remember You”. Non fanno in tempo a passare tre canzoni che siamo tutti catturati dalla carica del frontman e se così non fosse, ci pensa lui -precisamente su “Big Guns” e successivamente su “American Metalhead”- a convincere il pubblico presente e di conseguenza anche l'ascoltatore, a seguirlo in questo giro sull'ottovolante del rock.

 

La prestazione della band è positiva, ma chi stupisce favorevolmente è proprio Sebastian che per tutta la durata di entrambi i concerti mantiene un livello vocale davvero lodevole, la domanda nasce spontanea: piccolo ritocchino in studio oppure una ritrovata forma vocale? Alle immagini del DVD l'ardua sentenza che ormai, vittime della nostra stessa curiosità, non possiamo esimerci dal comprare appena verrà pubblicato, sempre rimanendo in attesa della -da più parti richiesta- reunion degli Skid Row.

 

 

Recensione di Andrea Lami

 

Tracklisting:

CD1 - Sebastian Bach – Live at Hellfest, France 2012

Slave to the Grind; Kicking & Screaming; Here I Am; Big Guns; Piece of Me; 18 & Life; American

Metalhead; Monkey Business; I Remember You; Youth Gone Wild.

CD2 - Sebastian Bach – Live at Club Nokia, Los Angeles CA 2012

Big Guns; (Love Is) a Bitch Slap; Piece of Me; 18 & Life; American Metal Head; Monkey

Business; I Remember You; TunnelVision; Youth Gone Wild.

 

DVD Contents:

Live at Hellfest, France

Slave to the Grind; Kicking & Screaming; Here I Am; Big Guns; Piece of Me; 18 & Life; American

Metalhead; Monkey Business; I Remember You; Youth Gone Wild.

Live at Club Nokia, Los Angeles

Big Guns; (Love Is) a Bitch Slap; Piece of Me; 18 & Life; American Metal Head; Monkey

Business; I remember You; TunnelVision; Youth Gone Wild

Live at Graspop, Belgium

Kicking & Screaming; Dirty Power; Here I Am; Big Guns; 18 & Life; American Metalhead;

Monkey Business; I Remember You; TunnelVision

Bonus Music Videos:

Kicking & Screaming; TunnelVision; I'm Alive.

 

Line up:

Sebastian Bach: All Vocals / Cowbell

Nick Sterling: Electric Guitar / Acoustic Guitar

Bobby Jarzombek: Drums

Johnny Chromatic: Guitars, background vocals

Jason Rappise: Bass