CONDIVIDI

dom

17

mar

2013

Recensione PRETTY MAIDS - Motherland

PRETTY MAIDS

Motherland

Frontiers Records

Release date: 22 marzo 2013

 

 

Mentre in redazione si consumava una guerra fredda per accaparrarsi un titolo di prossima uscita molto ghiotto ai più (chi ha detto Bon Jovi???), il nuovo lavoro dei Pretty Maids veniva mestamente lasciato in un angolo. L'errore più grosso è stato sottovalutare questa band danese dalla lunga carriera, iniziata ormai la bellezza di trentadue anni fa (i nostri lettori sono mediamente più giovani di sicuro). Si è già avuto occasione di parlare di questo gruppo capace di dare alla luce una dozzina (questo è il tredicesimo) di album, alcuni dei quali di pregevole fattura (“Jump The Gun”/”Future World” su tutti).

 

Il disco al quale ci troviamo di fronte è un lavoro validissimo in cui i musicisti coinvolti sono riusciti a racchiudere tutti quegli ingredienti che fanno si che la riuscita dello stesso sia qualcosa di semplice. Sembra proprio che siano tornati ai fasti dei tempi in cui la band riscuoteva molto successo. La cosa che balza subito all'occhio/orecchio è che, dopo il primo ascolto, la maggior parte delle canzoni rimangono impresse e viene più che spontaneo voler approfondire. Canzoni come “To Fool A Nation” forte del suo riff di chitarra, l'omonima “Motherland” di cui è stato realizzato un video e “The Iceman” sono le canzoni più tirate, la seconda contiene delle ottime parti di chitarra-tastiera. “Infinity” è la ballad del disco, semplice nella sua composizione, avremo ascoltato mille volte una melodia simile, ma il risultato finale è convincente. “Sad To See You Suffer”, “I See Ghosts” e “Who What Where When Why” hanno un suono talmente fresco da avvicinarle ad una band giovanissima come gli “Sturm Und Drang”.

 

I Pretty Maids, forti dell'esperienza accumulata, rinfrescano il sound e la scelta pare più che azzeccata, alla fine chi ha scelto i Bon Jovi non ha potuto gioire di musica di questa levatura.

 

 

Recensione di Andrea Lami

 

Tracklist:

Mother Of All Lies

To Fool A Nation

Confession

The Iceman

Sad To See You Suffer

Hooligan

Infinity

Why So Serious?

Motherland

I See Ghosts

Bullet For You

Who What Where When Why

Wasted

 

Line up:

Ronnie Atkins - vocals

Ken Hammer - guitars

Morten Sandager - keyboards

Allan Tschicaja - drums

Rene Shades – bass

 

Links:

www.prettymaids.dk

twitter.com/pmaids

www.facebook.com/prettymaids