CONDIVIDI

mar

02

apr

2013

PINO SCOTTO: in tour con "Codici Kappaò", il 5 aprile a Calvari (Genova) e il 6 aprile a Desio

Venerdì 5 aprile, PINO SCOTTO sarà in concerto al Muddy Waters di Calvari -GE- (via del Ramaceto 2), per presentare il suo disco di inediti “CODICI KAPPAÒ”. Il giorno seguente, sabato 6 aprile, il rocker chiuderà il tour invernale sul palco del Rock on the Road di Desio -MB- (via Mascagni 83/a).

 

Il disco “CODICI KAPPAÒ” esprime tutta l'amarezza per il degrado culturale e socio-politico vissuto dal nostro paese in questi ultimi anni, con la rabbia, la lucidità e la schiettezza che da sempre contraddistinguono l'artista.

 

Allegato all’album full length, il cofanetto contiene inoltre il disco "Live… Rock for Belize", registrato durante il Summer Music Festival di Lonca Di Codroipo (UD) del 2011, nel corso del "Buena Suerte Tour".

 

Come già nel suo precedente disco “Buena Suerte”, lo stile hard ‘n’roll di “Codici Kappaò” viene arricchito ulteriormente da una ricerca orientata a sonorità più Art-rock e a tratti Prog, mantenendo il carattere, l'incisività e l'immediatezza da sempre marchio di fabbrica di Pino Scotto. 

Codici Kappaò” (pubblicato da Shouts! Records e distribuito da Edel Italia) vede la partecipazione di artisti dal calibro di Edoardo Bennato, Club Dogo, Modena City Ramblers, The Fire, Kee Marcello e Mike Terrana.

 

A questo link www.youtube.com/watch?v=yKnwzxRCSYo è possibile vedere il video dell’ultimo singolo “Angus Day ” (regia di Saverio Luzzo), brano dal forte sapore metal/rock e dal grande impatto sonoro, che vede la collaborazione di Mike Terrana alla batteria e Kee Marcello alla chitarra.

 

Pino Scotto rappresenta l'icona più importante del rock nazionale. Carismatico e grintoso singer dalle marcate influenze blues, dotato di una voce profonda e graffiante, rappresenta la migliore incarnazione della figura del rocker mai apparsa in Italia. La sua carriera ha ufficialmente inizio al termine degli anni '70, quando incide il primo 45 giri con i Pulsar; dopo qualche tempo diviene frontman dei Vanadium, la heavy rock band più importante della scena italiana, con cui realizza otto grandi album.

Fra il 1990 ed il 1992 Pino Scotto realizza il suo primo album solista in lingua italiana "Il Grido Disperato di Mille Bands" ed intraprende un tour con il suo Jam Roll Project. Nel 1995, a seguito del ritorno con i Vanadium, pubblica "Nel Cuore del Caos". Dal 2003 al 2008 torna sulle scene con un nuovo progetto, i Fire Trails, accompagnato dal drummer Lio Mascheroni e da altri musicisti, con cui apre anche il concerto dei Deep Purple.

Già dall'inizio della sua storia con i Fire Trails, collabora con l'emittente televisiva Rock Tv che gli affida la conduzione del programma Database,

Il ritorno sulle scene arriva con “Datevi Fuoco”, un album in italiano, nel quale vengono riproposti i migliori brani della carriera da solista di Pino, che porta in tour con più di 150 concerti in tutta Italia.

Nel 2010 esce “Buena Suerte”, un grande album Rock 'N' Roll con brani totalmente inediti, che vede la partecipazione di ospiti come Caparezza, i The Fire e Kee Marcello (ex Europe).