CONDIVIDI

gio

11

apr

2013

Live Report PAUL GILBERT @ Rock N’ Roll Arena – Romagnano Sesia (NO) - 10 Aprile 2013

Report e foto a cura di Fabrizio Tasso

 

Dopo aver assistito alla calata italica dei Mr.Big e dopo averlo visto all'opera nel concerto commemorativo dei 50 anni della Marshall a Londra, noi di Rock Rebel Magazine non potevamo certo farci scappare l'occasione di partecipare a questa data conclusiva del tour italiano del funambolico chitarrista americano. Che Mr. Gilbert sia considerato uno dei migliori axeman a livello mondiale è un dato di fatto. La curiosità di poter osservare da vicino le dita del chitarrista che, prima con i Racer X e successivamente con i Mr. Big, ha scritto pezzi immortali della nostra storia musicale, era una soddisfazione che dovevamo assolutamente toglierci. E infatti eccoci qui al Rock 'N' Roll di Romagnano Sesia, location perfetta per questo tipo di eventi. Abbiamo giusto il tempo di posizionarci sotto il palco che le dolci note della chitarra acustica di Rudolf Minuto cominciano ad echeggiare per la sala.

 

 

L'opener scelto per questa data ha sicuramente entusiasmato i presenti grazie ad una tecnica strepitosa, che più di una volta ha fatto esplodere il pubblico in fragorosi applausi. Rudolf ha subito conquistato tutti con la sua sua simpatia e la sua grande umiltà, e in più di un'occasione si è dimostrato emozionato dagli applausi riscossi. Tra brani estratti dal suo ultimo lavoro (splendida “Green Light On The Southern”) e una cover di Michael Hedges, eseguita in maniera fantastica, si chiude il suo set tra la soddisfazione generale. Procuratevi il suo lavoro “The Last Day On The Earth” vi sbalordirà. Dopo un attesa un po' lunghetta, finalmente Paul Gilbert e compagni prendono possesso dello stage e per quasi due ore ci entusiasmeranno in maniera stratosferica. L'attacco è di quelli entusiasmanti, con tre pezzi estratti dalla sua ultima fatica “Vibrato”. Sin dall'iniziale “Enemies (In Jail)” la classe e la tecnica dei 4 musicisti ha già stregato la platea. Al fianco del guitar hero americano troviamo, Emi Gilbert alle tastiere (moglie giapponese di Paul) e i due animali da palco Thomas Lang alla batteria (portentoso) e Kelly LeMieux al basso. Scorrono veloci i brani uno dietro l'altro ed è impossibile non rimanere affascinati dalla grandissima tecnica di Paul. Osservare la sua velocità di esecuzione mista ad una padronanza perfetta dello strumento è uno spettacolo di rara intensità. Tra brani estratti dal repertorio dei Racer X (“Scarified” ma soprattutto “Technical Difficulties”), cover di pezzi più o meno famosi e canzoni tratte dai suoi album solisti, ce n'è per tutti i gusti. Le emozioni fioccano di continuo grazie a brani come “Blue Rondo A La Turk” o la purpleiana “Put It On The Char”, dove la band riesce a passare da momenti jazzati, ad altri decisamente più rock con una fluidità disarmante. In effetti la grandissima levatura dei 4 strumentisti gli consente di passare da un genere all'altro, sempre mantenendo il loro marchio di fabbrica e mai snaturando od eccedendo in inutili virtuosismi. “Atmosfere On The Moon” è la sintesi di tutto questo, un pezzo che ha lasciato tutti a bocca aperta. Un altro punto decisamente importante è la scelta di bilanciare la scaletta in modo da poter soddisfare anche chi non è particolarmente attento al solismo vero e proprio. E' vero anche che nelle cover suonate si sente in maniera netta la rielaborazione studiata da Gilbert, ma è strutturata talmente bene che non stravolge in nessuna maniera le versioni originali. “Still Got The Blues” di Gary Moore ne è l'esempio lampante. Anche se la voce di Paul non è paragonabile a quella del compianto chitarrista nord-irlandese, la sua interpretazione è stata talmente toccante da suscitare la pelle d'oca. La parte finale dello show ci regala un'altra piccola sorpresa con Emi Gilbert che rileva Paul al microfono per una trascinante versione di “Sin City” degli Ac/Dc. Chiude il tutto una versione super rockeggiante di “Stay With Me” dei Faces, che fa calare il sipario su una delle serate più emozionanti degli ultimi tempi.

 

 

Sinceramente questa sera abbiamo trovato tutto quello che desideravamo. Quando un concerto riesce a suscitare miriadi di emozioni diverse che vanno dallo stupore, alla commozione, all'eccitazione, al divertimento sfrenato (solo per citarne alcune!) vuol dire che la soddisfazione ha raggiunto il livello massimo. Di questo dobbiamo ringraziare principalmente tutti i musicisti che si sono esibiti e lo staff del Rock N Roll che ci ha ospitato nel loro splendido locale. Alla prossima, Stay Rock!

 

Set List

1. Enemies (In Jail)

2. Rain And Thunder And Lighting

3. Vibrato

4. Scarified (Racer X)

5. Go All Night (Pat Travers)

6. Bivalve Blues

7. Put It The Char

8. 25 Or 6 To 4 (Chicago)

9. Blue Rondo A La Turk (The Dave Brubeck Quartet)

10. Atmosfere On The Moon

11. Drum Solo

12. Technical Difficulties (Racer X)

13. The Lemon Song (Led Zeppelin)

14. Man On The Silver Mountain (Rainbow)

15. Still Got The Blues (Gary Moore)

16. Sin City (Ac/Dc)

17. C.O.D. (Johnny Thunders)

18. Stay With Me (Faces)