CONDIVIDI

mer

17

apr

2013

Recensione MARS ATTACK - No Better Way To Say Hello

MARS ATTACK

No Better Way To Say Hello

Autoprodotto

Release Date: Aprile 2013

 

 

Nuova scommessa targata Made In Italy con i promettenti Mars Attack: nati nel 2010 da un'idea del batterista Giacomo Talantino e del chitarrista Davide Pozzoli, trovano l'assetto definitivo col bassista Samuele Romagnoli e la cantautrice Valentina Marazzi per raggiungere l'ambizioso obiettivo di lavorare  ad un album; dopo l'ingaggio del produttore artistico Marco D'Andrea si da il via al progetto preceduto da una tappa non indifferente: quella di tastare l'abilità di una band molto giovane e così, superato a pieno l'esame con un demo, nel marzo del 2011 il quartetto lombardo entra ufficialmente in studio.

 

Attraverso uno stile musicale ispirato ai Paramore con contaminazioni dal mondo hardcore-punk e post-grunge (vedi Foo Fighters, A Day To Remember, Four Year Strong), prendono vita le dieci tracce di "No Better Way To Say Hello" per un album tutto da scoprire sin dall'opener "In My Skin", dove il fiore all'occhiello è rappresentato da un piacevole refrain. Davvero contagiosa l'energia in punk style del singolo-video "Brand New Day", non da meno la successiva "Everything I Believe In" intinta di mille colori. Grintose e avvincenti "Face The Truth" e "Burning The Memory", due brillanti corse contro il tempo per arrivare puntuali a ogni destinazione rock. Giunge l'immancabile momento soft con la ballad a tinte acustiche "Immortals", dove si vive un'avvolgente atmosfera grazie alla speciale interpretazione di Valentina.  Si riprende a correre con la breve e coinvolgente "Fear Bound Dreams, Hope Exalts" seguita da un altro gradito tocco punk omaggiato da "Echoes", mentre elettrica e trascinante si presenta l'ottima "Movin' On". La variopinta "Secret" conclude un album assai interessante, pronto a fare breccia nei cuori dove la musica è da sempre un prezioso punto di riferimento.

 

E' doveroso sottolineare che "No Better Way To Say Hello" è stato inciso al Magnitude Recording Studio del chitarrista Matteo Magni, che vede tra i suoi lavori "The Seed And The Sewage" dei Rhyme (nonché sua band di appartenenza), e "No Deal" dei Planethard. Se il buongiorno si vede dal mattino, i Mars Attack continueranno a stupire con trasparente entusiasmo e tanta giovane adrenalina.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

Tracklist: 

01. In My Skin

02. Brand New Day

03. Everything I Believe In

04. Face The Truth

05. Burning The Memory

06. Immortals

07. Fear Bounds Dreams, Hope Exalts

08. Echoes

09. Movin' On

10. Secret

 

Line Up: 

Valentina Marazzi - Voce

Davide Pozzoli - Chitarra

Samuele Romagnoli - Basso

Giacomo Galantino - Batteria

 

Link: 

www.facebook.com/marsattackmusic