CONDIVIDI

gio

16

mag

2013

Live Report BLACK FLAG + GOOD FOR YOU @ Alcatraz di Milano- 15 Maggio 2013

Report e foto a cura di Luca Casella 

 

Ron Reyes il cantante dei Black Flag con il redattore Luca Casella
Ron Reyes il cantante dei Black Flag con il redattore Luca Casella

La controversa reunion dei BLACK FLAG  sbarca in Italia, capitanata da Greg Ginn, fondatore della band e autore di molti pezzi che hanno reso famoso il gruppo, la formazione comprende uno dei cantanti che si sono avvicendati al microfono, Ron Reyes più Gregory Moore alle pelli (già con Ginn nei Gone) e Dave Klein (Screeching Weasel) al basso. Per molti è una reunion fatta per tirare su un po' di soldi...certo, come tutte le reunion che hanno un tour di supporto...tutte. Sinceramente di tutte le polemiche me ne sbatto altamente e propongo di essere presente come magazine alla data in quel di Milano. Raccolgo qualche parere di chi se ne intende molto ma molto più di me sui Black Flag e visto le opinioni favorevoli, confermo la presenza.

 

 

Arriviamo al locale, niente coda all'ingresso solo qualche amico ed amica, incontriamo uno dei vincitori dei biglietti messi in palio tramite Rock Rebel Magazine in collaborazione con l'organizzatore del concerto, Virus Concerti, viene dal trentino e si è sparato due ore e mezza di auto per essere presente, grande Andrea ! 

Nel frattempo esce a prendere una boccata d'aria Ron e ne approfitto per una foto e per chiedere come va il tour, ci risponde che sono alla seconda data per cui è presto per parlarne, è tutto nuovo è tutto "fresco".

 

 

 Mike Vallely voce dei GOOD FOR YOU con il redattore Luca Casella
Mike Vallely voce dei GOOD FOR YOU con il redattore Luca Casella

All'interno poca gente, il gruppo Italiano di supporto sta finendo l'ultima canzone, le prevendite sono state basse. Piano piano le gente arriva, al bar incontriamo Mike Vallely mitico skater e voce dei GOOD FOR YOU la band di Greg Ginn che aprirà le danze, foto di rito non senza qualche intoppo che fa sorridere Mike. Lo skater ha militato in diverse formazioni, noi abbiamo avuto il piacere di sentirlo con i Revolution Mother di supporto ad un innominabile gruppo emo-core. La sua voce ed il suo modo di cantare assomiglia ad Henry Rollins infatti nel 2003 ha cantato con i Black Flag in un reunion-show.

 

Comunque è tempo di musica e i GOOD FOR YOU salgono sul palco e cominciano a intrattenerci con i loro suoni sporchi e prolungati vicini alle ultime cose dei Black Flag, tutti i musicisti danno sfoggio di grande bravura, anche Mike da' il suo contributo urlando dal microfono le poche frasi che compongono i pezzi quasi interamente musicali dove Ginn sfoggia tutta la sua maestria con le sei corde. Le canzoni sono a volte troppo lunghe e lente per i miei gusti ma tanto di cappello per l'oretta di performance.

 

Pausa, chiacchere con i tanti amici presenti, quasi tutti della "vecchia scuola", che aspettano con trepidazione cosa succederà a breve. Cambio di palco ma non di formazione...e sì entrambi le band hanno gli stessi componenti tranne che per la voce affidata a Ron Reyes, come ben sapete. Si parte, la scaletta non è altro che il meglio dei BLACK FLAG cantato e suonato benissimo con grinta e sapienza. Sotto il palco si canta in coro, si poga, ci si diverte, per "Gimmie Gimmie Gimmie" e la quasi conclusiva "Rise Above" mi lancio anche io nel casino e mi diverto a ricevere e dare spintoni e manate come giusto che sia in un pogo "accettabile" per la mia età. Brani come "Tv Party", "Six Pack", "Black Coffee", "Nervous Breakdown" infiammano la platea e accontentano tutti. Concludono con "Louie Louie" in versione hardcore e distorta, niente bis.

 

Un oretta e poco più in tutto, una bella ora di vero hardcore-punk, un ora che vi siete persi o che vi siete goduti se c'eravate. In totale penso ci saranno state 300 persone o forse più, poco importa. Esame passato a pieni voti !! Da rivedere, e se passeranno i FLAG andremo a vedere anche loro senza tante menate. Grazie alla Virus Concerti per l'ospitalità !