CONDIVIDI

dom

02

giu

2013

Live Report - GLENN HUGHES @ Nordwind di Bari - 1 Giugno 2013

Foto e Report di Amelia Tomasicchio 

 

In un locale che non può minimamente competere con quelli delle serate precedenti, ci spostiamo di 500 km da Roma e siamo al Nordwind di Bari, dove ieri - 1 giugno - si è tenuto il terzo ed ultimo concerto del tour italiano di Glenn Hughes, accompagnato ancora una volta dalla Matt Filippini band (Alessandro del Vecchio alla voce e tastiera, Matteo Filippini alla chitarra e Alessandro Mori alla batteria).

 

Con un po’ di ritardo dovuto ad un incidente stradale che ha coinvolto il gruppo durante il pomeriggio, lo show inizia alla mezzanotte sulle note di Stormbringer, uno dei capolavori composti negli anni ’70. Mentre lo show di Roma era stato improntato sulla nostalgia dei tempi passati e sulla commemorazione di Tommy Bolin, questo concerto ha avuto come frase significativa: “sto morendo di caldo. Perderò due chili se andiamo avanti così. Comunque, rock n’ roll!”, da parte di un accaldato Hughes che cercava di bere ed asciugarsi la fronte ogni volta possibile.

 

Scaletta vincente non si cambia – o forse il detto non era proprio così?! – e così la performance continua con il succedersi di grandi classici dei Deep Purple: unico cambiamento rispetto alla data romana è l’aggiunta di “Seafull”, molto apprezzata dal pubblico che canta in coro “Yes, it's a seafull/ Burning our chain/ Garden of Eden/ Forever we'll stay”. Ed in effetti è proprio così, perché la serata è bollente e tutto brucia pur trovandoci in paradiso, musicalmente parlando.

 

Non è la prima volta che Hughes viene in Italia accompagnato dalla Filippini band e durante questo concerto si nota maggiormente la chimica all’interno del gruppo, che coinvolge il pubblico dalla prima nota all’ultima con “Burn”.

Con la promessa che presto ritorneranno a trovarci in Italia (anche al Sud), Glenn Hughes e company escono di scena ed il pubblico, non molto variegato questa volta, è in delirio: la passionalità italiana è confermata e riconosciuta.

 

Setlist:

Stormbringer

Might just take your life

Sail Away

Black Cloud

Mistreated

Superstition

Seafull

Gettin’ Tighter

You Keep on Moving

Encore:

Soul Mover

Burn