CONDIVIDI

ven

14

giu

2013

Recensione NECRODEATH - "Hellive" DVD

NECRODEATH

Hellive

Scarlet Records

Release date: 21 maggio 2013

 

 

 

Esistono pochi, pochissimi gruppi italiani che fanno musica estrema capaci di entusiasmare anche fuori dallo stivale e nel contempo ad essere riconosciuti tra i padri fondatori del genere. I Necrodeath sono tutto questo e molto altro e con il nono album “Idiosyncrasy” (qui la recensione) uscito nel 2011 hanno inserito una marcia che sembra dare adito a pensare che il loro motore sia completamente predisposto per competizioni da first class.

 

Ne è la conferma l’uscita di “Hellive”, loro primo dvd (nel 2001 era uscito “From Hate To Scorn”, un tape di circa 50 minuti che raccontava la loro storia dagli inizi alla trasferta in Svezia compresa la partecipazione al God’s Of Metal) che ci propone la band durante il tour di supporto ad “Idiosyncrasy”. La prima parte è registrata durante la data del 15 settembre 2012 all’Insomnia in quel di Catania, mentre la seconda parte il 24 marzo 2012 all’Into The Macabre Festival a Milano. Gli amanti dei Necrodeath troveranno tutto ciò che desiderano in questa release, dai cavalli di battaglia come “Draculea” o “Mater Tenebrarum”, alle cover di “United Forces” dei S.O.D o “Countess Bathory” dei Venom, tutto rigorosamente come sottolinea Flegias nell’introdurre il dvd, in stile Necrodeath al 100%. Questo significa zero sovraincisioni partorite in un secondo tempo e libero sfogo a tutto ciò che fa parte dell’esibirsi dal vivo, piccoli errori compresi. Anche le riprese sono completamente pregne dell’aria fumosa e oscura che si respira ogni qualvolta si ha la fortuna di assistere ad uno show dei Necrodeth, ma mentre nel caso del concerto di Catania abbiamo un’unica telecamera presidiata concentrata sul palco, a Milano abbiamo tre telecamere che spaziano fino a farci vedere persino il coinvolgimento del pubblico dalla visuale di Peso alla batteria. Invariate sono le energie e le emozioni, la carica che il gruppo mette in ogni cosa che fa e che escono con estrema naturalezza in questo video che se non abbisogna di trucchi e sofisticazioni è dovuto soprattutto alla bravura e onestà intellettuale della band. Trovano spazio anche succosi extra come “Graveyard Of The Innocent” in versione 2013 (la versione originale è del 1987) suonata e registrata in studio, “Burn And Deny” in sede live durante il Sun Valley Metal Fest 2012 e un clip di momenti veramente divertenti e personali della band durante il tour con i Marduk nel 2006 (meravigliosi Peso che fa finta di suonare la batteria seduto dentro un bagno pubblico e Flegias che mima l’atto della masturbazione con in mano un’enorme baguette) con in sottofondo “Forever Slaves”.

 

Innumerevoli gli ospiti, da Claudio primo storico chitarrista della band a membri di Bulldozer, Cripple Bastards e Excruciation. Il tutto a sottolineare che non è sempre prerogativa estera il far bene le cose e proporre un prodotto di qualità quando ci sono dietro passione, professionalità e umiltà. I Necrodeath sono da trent’anni una realtà italiana della quale andare fieri e ce li teniamo stretti.

 

Recensione di Emiliano Vallarino

 

 

Tracklist:

Live from Catania, 15/09/2012

01. Idiosyncrasy

02. Forever Slaves

03. Necrosadist

04. Burn And Deny

05. Final War

06. Propitiation Of The Gods

07. Draculea

08. At The Montains Of Madness

09. Hate And Scorn

10. Queen Of Desire

11. The Theory

 

Live from Milano, 24/03/2012

01. The Flag Of The Inverted Cross

02. Victim Of Necromancy

03. Mater Tenebrarum

04. United Forces

05. Countess Bathory

 

Extras:

Graveyard Of The Innocent (video)

Burn And Deny (Lice from Sun Valley Metal Fest 2012)

Credits (Forever Slaves video)

 

Line up:

Peso (batteria)

Flegias (voce)

Pier (chitarra)

GL (basso)

 

Link:

www.necrodeath.net

www.facebook.com/necrodeath.official