CONDIVIDI

mar

25

giu

2013

Recensione EDITORS - "The Weight Of Your Love"

EDITORS

The Weight Of Your Love

Play It Again Sam

Data Pubblicazione: 2 Luglio 2013

 

 

Quarto album in studio per i britannici EDITORS, il primo senza il chitarrista nonché synth player Chris Urbanowicz ed anche il primo per i due nuovi componenti Justin Lockey ed Elliott Williams. Partorito con difficoltà, THE WEIGHT OF YOUR LOVE – al quale l’ aggettivo intimistico si addice alla perfezione – presenta pezzi più semplici rispetto a quelli del debut album del 2005 “The Back Room” (viaggiante in direzione new wave) e lontani da quelli del meraviglioso ed elettronico “In This Light And On This Evening” (2009), ma, stando a quanto dichiarato dal leader Tom Smith, quest’ultimo era un disco sperimentale mentre i brani attuali potrebbero essere riprodotti anche in acustico essendo più classici e liricamente immediati oltre a volgere lo sguardo al sacro mondo rock americano.

 

Il songwriting, sebbene non segua i canoni standard delle canzoni d’amore, attinge proprio da lì per poi dilatarsi nel sonoro. Sicuramente questo è un prodotto diverso e più malinconico, fatto sta che, in qualsiasi maniera la si veda, indubbiamente è un lavoro che merita tutto, a partire da “The Weight” passando per l’ormai conosciuta in quanto in rotazione costante sui maggiori network “A Ton Of Love” (il cui video è visibile qui), continuando con la raffinata “What Is This Thing Called Love” dagli archi dominanti e così via con la springsteeniana “The Phone Book” fino a “Bird Of Prey” di chiusura.

 

Un’ analisi track by track è inutile, la completezza è data dall’insieme, questo è un disco differente sì, ma del resto sin dall’esordio gli Editors ci hanno abituati a cambi di stile, quindi perché non farlo di nuovo ? Ad alcuni piacerà ad altri meno, forse lo si definirà commerciale e studiato per accaparrarsi una fetta maggiore di pubblico, magari lo si etichetterà come troppo sobrio e poco alternativo, noi lo troviamo di un gusto, di una cura e di un’eleganza inconsueti, tipici di chi si sa guardare oltre e sa trarre buoni spunti da ogni cambiamento ed evoluzione che si prospetti in una carriera artistica.

 

Disponibile anche in edizione Deluxe con cinque pezzi in più, è da ascoltare e da avere. Bentornati Editors, ci stavate mancando un po’ troppo.

 

Marghe Simonetti

 

 

Tracklist:

1.The Weight

2.Sugar

3.A Ton Of Love

4.What Is This Thing Called Love

5.Honesty

6.Nothing

7.Formaldehyde

8.Hyena

9.Two Hearted Spider

10.The Phone Book

11.Bird Of Prey

 

Deluxe Edition:

1.The Sting

2.Get Low

3.Comrade Spill MY Blood

4.Hyena (acoustic)

5.Nothing (acoustic)

 

Line-up:

Tom Smith_voce, chitarra, piano

Russell Leetch_basso, synth, cori

Ed Lay_batteria, percussioni, cori

Justin Lockey_chitarra

Elliott Williams_tastiere, synth, chitarra, cori

 

 

Web site:

www.editorsofficial.com

www.facebook.com/editorsmusic