CONDIVIDI

lun

02

set

2013

Recensione PORTNOY, SHEEHAN, MACALPINE, SHERINIAN - "Live in Tokyo"

PORTNOY SHEEHAN MACALPINE SHERINIAN

Live in Tokyo

Eagle Rock Entertainment

Release date: 3 settembre 2013

 

 

Fare la recensione di "Live in Tokyo", un  triplo album (2 CD + DVD e Blu-ray) di questi quattro funambolici musicisti, MIKE PORTNOY, BILLY SHEEHAN, TONY MACALPINE, DEREK SHERINIANnon è una cosa semplice per chi non ha dimestichezza con il pentagramma, a meno che non si decida di parlare delle emozioni che da questo supporto ottico scaturiscono ed è quella la strada che si intraprenderà.

 

Si parte con un pezzo semplice semplice: “A Change Of Seasons: I The Crimson Sunrise” niente di più facile, eseguito fedelmente rispetto al mini-cd griffato Dream Theater che ormai ha raggiunto la maggiore età. Senza indugio e con padronanza tecnica per la quale sono conosciuti, il quartetto passa ad “Acid Rain” estratta dall'esordio di un'altro supergruppo strumentale chiamato Liquid Tension eseguita in maniera perfetta tanto da non sfigurare con gli originari esecutori. I primi dieci minuti dell'album sono volati e la sensazione è stata quella di ascoltare le registrazioni originali con qualche piccolissima variazione. Portnoy saluta il pubblico presente e spiega come si svolgerà la serata: i quattro suoneranno brani estratti dal loro passato e si parte subito con la splendida e neoclassica “The Stranger” originariamente contenuta nell'esordio discografico di Tony MacAlpine “Edge Of Insanity” album nel quale Sheehan era ospite. “Apocalipse 1470 B.C.” è il brano estratto dal primo lavoro della carriera solista di Derek Sherinian, questa volta l'ospite in sede di registrazione fu Tony MacAlpine. Incroci su incroci!! Il brano di per sé è strano, difficile, poco orecchiabile, ma colpisce l'attenzione dell'ascoltatore. “Been Here Before” è sempre di proprietà di Sherinian ed è il brano con più pathos dell'intero album.

 

Il secondo dischetto di apre con “Birds Of Prey (Billy's Boogie) che dovrebbe/potrebbe essere una bonus track estratta da “Edge Of Insanity”, una canzone dal tiro esagerato che poi si trasforma in un solo di basso alquanto interessante e per concludere diventa “The Farandole” un'altra canzone molto potente originariamente scritta dai Talas (prima band di Sheehan) ripresa successivamente nei primi demo dai Majesty. La chiusura dell'album viene ancora affidata a brani che hanno fatto parte della discografia dei Dream Theater e per la precisione “Hell's Kitchen” e “Lines in the sand”. Il brano scelto per i saluti è nientemeno che “Shyboy” una canzone tanto semplice quanto bella e rappresentativa di Billy Sheehan che è stata suonata con tutte le sue band. Non sono da meno i vari soli contenuti in questo lavoro, momenti in cui i musicisti, privi delle regole dettate da uno spartito, riescono ad esprimere il meglio di loro stessi.

 

Che dirvi del DVD allegato nel package? Le immagini sono curatissime nei particolari, dai primi piani alle mani dei musicisti, passando per le vedute dall'alto fino ad arrivare ai piedi di Portnoy. L'effetto visivo aiuta molto e rende ancora più godibile l'esibizione mentre i sottotitoli giapponesi riescono nell'intento di strappare un sorriso!

 

Se non avete intenzione di “annoiarvi” con canzoni, tecnica, velocità d'esecuzione, ma anzi, avete proprio il desiderio di un cd/dvd in cui sentire la musica che scorre fluida, il susseguirsi degli intrecci storici di questi musicisti, allora questo è l'album che fa per voi.

 

 

Recensione di Andrea Lami

 

Tracklist:

01. A Change Of Seasons: I The Crimson Sunrise (DREAM THEATER song)

02. Acid Rain (LIQUID TENSION EXPERIMENT song)

03. The Stranger (TONY MACALPINE song)

04. Stratus (BILLY COBHAM song)

05. Atlantis, Part 1: Apocalypse 1470 B.C. (DEREK SHERINIAN song)

06. Tony MacAlpine Guitar Solo

07. Been Here Before (DEREK SHERINIAN song)

08. Birds of Prey (Billy’s Boogie) / Billy Sheehan solo

09. The Farandole (TALAS song)

10. The Pump (JEFF BECK song)

11. Mike Portnoy Drum Intro

12. Nightmare Cinema (DEREK SHERINIAN song)

13. Hell’s Kitchen (DREAM THEATER song)

14. Derek Sherinian Keyboard Solo

15. Lines In The Sand (DREAM THEATER song) (abridged)

16. Shy Boy (TALAS song) (Billy Sheehan on lead vocals)

 

 

Line-up:

Mike Portnoy: drums & vocals

Billy Sheehan: bass & vocals

Tony Macalpine: Guitar

Derek Sherinian: Keyboards