CONDIVIDI

mar

03

set

2013

Recensione "Hesitation Marks" - NINE INCH NAILS

NINE INCH NAILS

Hesitation Marks

Columbia Records – EMI/Universal

Data Pubblicazione: 03 Settembre 2013

 

 

Album molto intellettuale e musicalmente stimolante, HESITATION MARKS aggiunge un nuovo capitolo, l’ottavo in studio, alla saga NINE INCH NAILS. Il voto è alto, per forza, qui siamo sempre ad un livello difficile da raggiungere se non ci si chiama Trent Reznor, il quale, che sia un artista in continua evoluzione già lo si sa, che sia un vulcano di idee e un genio oltre misura anche e che non si capisca bene dove voglia andare a parare, pure. Una cosa è certa, ed è che prima di trarre qualsiasi conclusione affrettata e semplicistica bisogna ascoltare questo disco, non solo usando l’orecchio, ma facendosi aiutare da tutti i sensi, entrarci intensamente e uscire da qualsiasi schema precostituito, affondarci l’anima e starci dentro per un bel po’. Solo così non ci si ricorderà di The Downward Spiral e ci si troverà sulla stessa lunghezza d’onda spirituale del nuovo lavoro, che tutto sommato è di una sostanza tradizionalista e meno dura rispetto al passato e presenta un “già sentito” che piace.

 

“Hesitation Marks” è il disco molto radiofonico che non ci si aspetta, almeno dopo cinque anni di silenzio, però, lasciando da parte la superficialità, si può con certezza affermare che è un nuovo inizio. “Copy of a” è un pezzo che fa dire : grazie NIN di essere tornati, mentre “Came back haunted” unisce l’elettronica tesa e incisiva al rock per un risultato non fresco ma attento; si va avanti immersi fino a “Everything”, un punk leggero a cui fa seguito la pop “Satellite” e il suo centro ben definito; l’elettronica è colei che la fa da padrona e “Various methods of escape” ben ce lo rammenta e “In two” non ci fa trascurare il fatto che è con i maestri dell’industrial che stiamo avendo a che fare, con immenso piacere.

 

 

L’album, (con la direzione artistica di Rob Sheridan e la fotografia di Sheridan e Davye Ward) sarà disponibile in 4 differenti formati a cui corrispondono altrettante copertine ideate da Russel Mills. Infine, Trent Reznor ha previsto, oltre ad una versione normale, anche una versione per audiofili, masterizzata con precisa attenzione ai dettagli cercando di essere il più fedele possibile al master di studio.

 

 

 

Margherita Simonetti

 

Line-up:

Trent Reznor_voce, chitarra, tastiere

Robin Finck_chitarra

Josh Eustis_basso

Alessandro Cortini_tastiere, sintetizzatiore, chitarra

Ilan Rubin_batteria

 

Tracklist (Deluxe Edition):

Disc 1:

1. The eater of dreams
2. Copy of a
3. Came back haunted
4. Find my way
5. All time low
6. Disappointed
7. Everything
8. Satellite
9. Various methods of escape
10. Running
11. I would for you
12. In two
13. While I'm still here
14. Black noise

 

Disc 2: 
1. Find My Way (O
neohtrix Point Never Remix) 
2. All Time Low (Todd Rundgren Remix)
3. While I'm Still Here (Breyer P-Orridge 'Howler' Remix)

 

Web site:

www.nin.com

www.facebook.com/ninofficial