CONDIVIDI

ven

20

set

2013

Recensione THE MISSION - "The Brightest Light"

THE MISSION

The Brightest Light

Oblivion / SPV

Data Pubblicazione: 20 Settembre 2013

 

 

A ventisette anni da “God’s Own Medicine” e dopo tanti altri album di successo, gli inglesi THE MISSION UK, all’ epoca nati da una costola dei The Sisters Of Mercy, ritornano sulle scene con il nuovo THE BRIGHTEST LIGHT e con una formazione per ¾ la stessa del 1986, solo il giovane batterista Mike Kelly si è unito in seguito. Attenzione, qui stiamo parlando di gente tosta, che in Germania è considerata alla stregua di qualche divinità, ma che anche in patria non scherza. Scordato il gotico e il dark degli esordi incontriamo dei nuovi The Mission, rinnovati, indirizzati al rock classico, poco avveniristico, questo è sicuro, ma intimistico, dai testi impegnati socialmente, come, a dire il vero, lo sono sempre stati. La vera differenza sta proprio nel genere adottato, non ci si deve aspettare lo stile del passato e certamente per molti fan sarà uno choc non addentrarsi negli oscuri meandri del gothic rock. Quindi, una volta constatato e digerito questo cambio di rotta, sì, perché nella vita si cambia, intraprendere l’ascolto diventa quanto di più piacevole e seducente si possa prospettare.

 

 

THE BRIGHTEST LIGHT è un album molto bello, la voce roca di Wayne Hussey si sposa con la scelta ritmica, parlare di perfezione stilistica non è necessario, anzi è inutile, siamo al cospetto di gente che non deve rendere conto a nessuno, c’è solo da ascoltare e lasciarsi trasportare. La opener track “Black Cat Bone” è un otto minuti e più di oscura sensibilità all’ennesima potenza, la quale prosegue in “Everything But The Squeal”. Alcuni pezzi rimangono talmente appiccicati da non riuscire a liberarsene, quali la ballad “When The Trap Clicks Shut Behind” e “Ain't No Prayer In The Bible Can Save Me Now ”, ma è con la splendida “Swan Song” che si arriva al culmine del godimento.

 

Non resta che andare avanti fino alla fine e premere nuovamente il tasto Play. Del resto lo stesso Wayne Hussey aveva annunciato il suo disco rock e questo è il risultato, da avere.

 

 

Margherita Simonetti

 

 

Line-up:

Wayne Hussey_voce

Craig Adams_basso

Simon Hinkler_chitarra

Mike Kelly_batteria

 

Tracklist:

1.Black Cat Bone

2.Everything But The Squeal

3.Sometimes the Brightest Light Comes

4.Born Under A Good Sign

5.The Girl In A Fur Skin Rug

6.When The Trap Clicks Shut Behind

7.Ain't No Prayer In The Bible Can Save Me Now

8.Just Another Pawn In Your Game

9.From The Oyster Comes The Pearl

10.Swan Song

11.Litany For The Faithfull

 

Web site:

www.themissionuk.com

www.facebook.com/themissionuk