CONDIVIDI

lun

30

set

2013

Recensione MEGADETH - "Countdown To Extinction: Live"

MEGADETH

Countdown to Extinction: Live

Tradecraft/Universal

Release date: 24 settembre 2013

 

 

Passano gli anni e le mode, cambiano i presidenti, i papi e ovviamente le line up dei Megadeth, ma nonostante tutto, il diavolo rosso Mustaine è sempre al suo posto di comando e aldilà del fatto che sia tutto tranne che un nostalgico, era logico aspettarsi che facesse qualcosa in onore del disco che lo ha definitivamente portato all’attenzione del grande pubblico. Per l’esattezza l’anno scorso sono passati 20 anni dall’uscita di quel “Countdown to Extinction” che sancirà il passaggio per la creatura del rosso californiano da un thrash tradizionale quale era quello di “Rust in Peace” a qualcosa di più elaborato ed hard rockeggiante che potesse avere presa maggiore anche su chi non è solito masticare heavy metal a colazione, pranzo e cena. Ne scaturisce un minitour celebrativo tra novembre e dicembre 2012 che vede il suo apice nel concerto al Fox Theatre di Los Angeles il 7 dicembre ed il risultato è questo “Contdown to Extinction: Live”.

 

Disponibile in vari formati, cd, dvd e blu-ray, vede la band eseguire per intero il suddetto album più ovviamente tutti i vari classici, da “Peace Sells” ad “Hangar 18”, per la gioia dei fan e non solo. Inutile dire che la tecnica e l’esecuzione dei brani da parte del gruppo è come al solito eccellente ed anche la voce di Mustaine è più ringhiosa e pulita di quanto le performance degli ultimi anni lasciassero supporre tanto da far pensare ad un super lavoro in fase di produzione e non potrebbe essere altrimenti vista la quasi perfezione che raggiunge questo prodotto sotto tutti i punti di vista.

 

E’ un acquisto azzeccato sia per chi non può fare a meno di qualsiasi cosa veda protagonista il combo californiano, sia per coloro che, incuriositi dalla storia dell’ex chitarrista solista dei Metallica, vogliono avvicinarsi ad un disco che ha fatto la storia del rock pesante dell’inizio anni 90’. L’energia che scaturisce fuori da canzoni come “Symphony of Destruction” o “Sweating Bullets” resta inalterata dopo oltre 20 anni e questo per merito di una band che ha sempre fatto della tecnica e della precisione i suoi punti di forza, per quanto anche solo la prestazione di Mustaine valga il prezzo del disco o del dvd.

 

Ci sono band che sono nate per stare su un palco, perche quando iniziano a suonare creano quella magia che in pochi sono in grado di replicare, i Megadeth sono tra queste, provare per credere.

 

  

Recensione di Emiliano Vallarino

 

 

Tracklist:

Intro

01. Trust

02. Hangar 18

03. Public Enemy

04. Skin O’ My Teeth

05. Symphony of Destruction

06. Architecture of Aggression

07. Foreclosure of a Dream

08. Sweating Bullets

09. This Was My Life

10. Countdown to Extinction

11. High Speed Dirt

12. Psychotron

13. Captive Honour

14. Ashes in your Mouth

15. She Wolf

16. Peace Sells

17. Holy Wars…The Punishment Due

Outro

 

Line up:

Dave Mustaine (voce, chitarra ritmica e solista)

David Ellefson (basso)

Chris Broderick (chitarra solista)

Shawn Drover (batteria)