CONDIVIDI

lun

21

ott

2013

Recensione BUCKCHERRY - "The Best Of"

BUCKCHERRY

The Best Of

Eleven Seven/Warner

Release date: 28 ottobre 2013

 

 

In occasione dell'imminente tour insieme agli Hardcore Superstar (che toccherà anche l'Italia il 15 16 e 17 novembre rispettivamente Roncate, Bologna e Milano) giunge sulle nostre scrivanie un best of dei BUCKCHERRY band nata nel 1995, per volere del singer Josh Todd e del chitarrista Keith Nelson i reali perni intorno ai quali la carriera della band è sempre girata.

 

I dodici brani contenuti in questo album sono uno spaccato della carriera dei Buckcherry: si parte con la ritmatissima “Lit Up” ormai diventato un classico della band alla quale è impossibile fare resistenza, travolgente. Si passa per “For The Movie” il primo lento dell'album: azzeccatissimo. Non state a prendere fiato perché “Ridin'” vi farà muovere il culo almeno fino all'arrivo della seconda ballad “Sorry” quasi migliore della prima. Gli episodi lenti finiscono qui, perché da questo momento iniziano a susseguirsi una manciata di canzoni capaci di far ballare, cantare fino a perdita di fiato.

 

Siamo di fronte ad un album di hard rock con influenze street, polveroso, grezzo, marcio, proprio come piace ai rockettari. ”The best of” in questione nulla aggiunge e nulla toglie alla carriera dei Buckcherry. Assolutamente superfluo per chi conosce la band (si spera che siate la maggioranza), interessante se ci si vuole avvicinare alla band per un “assaggio”.

 

 

Recensione di Andrea Lami

 

 

Tracklist:

01. Lit Up

02. For the Movies

03. Ridin’

04. Sorry

05. Next 2 You

06. Everything

07. Crazy Bitch

08. Rescue Me

09. Rose

10. All Night Long

11. Gluttony

12. Nothing Left But Tears

 

Line up:

Josh Todd – voce

Keith Nelson – chitarra solista, voce

Stevie D. – chitarra ritmica, voce

Jimmy "Two Fingers" Ashhurst – basso, voce

Xavier Muriel – batteria, percussioni

 

Link:

www.buckcherry.com

www.facebook.com/buckcherry

twitter.com/Buckcherry