CONDIVIDI

gio

14

nov

2013

PETER HOOK: il bassista dei New Order e dei Joy Division, a capodanno a Bologna

Comcerto è lieta di annunciare PETER HOOK, lo storico bassista dei NEW ORDER e dei JOY DIVISION sarà l'ospite principale del capodanno 2014 in Piazza Maggiore a Bologna!

 

Peter Hook, "Hooky", sarà il protagonista assoluto della serata del 31 dicembre proposta per festeggiare l'arrivo del nuovo anno cantando, ballando e sognando, tutti insieme nella "piazza grande" della città.

 

A Bologna si festeggia l'arrivo del nuovo anno in Piazza Maggiore con il rogo del Vecchione d'artista, realizzato quest'anno dal duo artistico TO / LET e la musica di Peter Hook, leggendario bassista dei Joy Division e dei New Order, che si esibirà DALLALTO del balcone del Palazzo del Podestà.

 

DALLALTO è infatti il titolo della serata di Capodanno che avrà inizio alle 22.30 e che avrà il suo culmine attorno alla mezzanotte, quando dalla consolle di Palazzo del Podestà si affaccerà Peter Hook per un dj set d'eccelenza.

 

Peter Hook

Il leggendario bassista dei New Order e dei Joy Division rimane energeticamente devoto alla musica, al rock and roll e ai vecchi tempi, anche con la sua nuova band, The Light, facendo il DJ per il mondo con la FAC 51 The Hacienda e come autore, avendo ad oggi scritto libri su entrambe le sue esperienze all’Hacienda e con la sua prima band, i Joy Division.

Il suo essere presente, il suo guardare oltre tutti i 30 anni di carriera da bassista, lo ha visto ridefinire il suo ruolo ed ispirare innumerevoli giovani bassisti nel suonare i classici come “Love Will Tear Us Apart”, “Atmosphere”, “Ceremony”, “Thieves Like Us”, “Regret” e altro.

Essendo stato ritratto in due importanti film “24 Hour Party People” e “Control”, a prescindere dall’influenza dei New Order, i Joy Division, i New Order e la Factory Records continuano ad essere citati da innumerevoli band contemporanee, come The Killers, White Lies, The Enemy, The Chemical Brothers e Hot Chip.

Quando Peter Hook e i suoi colleghi alla Factory records aprirono il locale The Hacienda nel 1982 e pubblicarono “Blue Monday” nel 1983, sia il club che la direzione musicale della band trovarono ispirazione dai DJ, dai clubbers e dai promotori durante l’ascesa della musica dance anni ’80 e ’90, diventando giustamente i pionieri della club culture come la conosciamo noi oggi.

Reclutato come DJ da Mani degli Stone Roses, lo stile di Hooky come DJ abbraccia quel tipo di musica che ha definito una generazione musicale, dove l’indie e la dance si fondono e dove i confini si rompono, osservando da un punto privilegiato sia l’ascesa dell’acid house che la scena Madchester, essendo uno dei titolari della Hacienda.

Proponendo brani della rivoluzionaria Hacienda/Manchester, classici remix esclusivi e anticipando nuovo materiale, Hooky continua a fare il DJ nei migliori club e festival in Europa e nel mondo.

 

Informazioni al Pubblico:

www.comcerto.it