CONDIVIDI

mar

17

dic

2013

Recensione TOBY JEPSON - "Raising My Own Hell"

TOBY JEPSON

Raising My Own Hell

Townsend Records

Release date: 25 novembre 2013

 

 

Toby Jepson è l’ex leader dei Little Angels, la sua carriera con la band durò una decina d’anni, poi nel 1994 decise di cambiare strada e imbarcarsi in un’avventura con gli scozzesi Gun. Ora pubblica questo mini album solista dal titolo “Raising my own hell”, composto di sole sei canzoni dallo stile funk-blues che compongono una jam session acustica.

 

La title track Raising My Own Hell apre la scaletta e catapulta subito in un mondo parallelo e come d’incanto appare uno sgabello, un microfono e un amplificatore, nient’altro…il resto lo fa l’energia della musica, della melodia e della voce di Toby Jepson. “Patient of a Saint” altro bel brano ha in sé qualche inserto di tastiere che lo vivacizza un po’, mentre “Four letter box” è forse il più malinconico ma, allo stesso tempo, pieno di speranza. “Shadow boxing” in chiusura cambia completamente l’atmosfera e ci si ritrova in un locale buio accompagnati da una canzone sexy, che sa di whiskey, pizzo e merletti da strip club, ed un sassofono che accompagna la voce di Jepson.

 

Un bell’album acustico, sei brani molto curati, cantati bene che sembrano una jam session fra amici. Musica d’autore, colonna sonora perfetta per una lenta e rilassante giornata di pioggia. Ottimo lavoro!

 

Recensione a cura di Monica Manghi

 

 

Tracklist

1.Raising My Own Hell

2.Dear Mamma

3.Patience of a Saint

4.Four Letter Word

5.Different Shoes

6.Shadow Boxing

 

 

Link

www.tobyjepson.com