CONDIVIDI

gio

02

gen

2014

ANETTE OLZON: non ho lasciato i Nightwish, sono stata licenziata!

L’ex vocalist dei NIGHTWISH, Anette Olzon ha recentemente confessato alla rivista Prog Magazine di essere stata licenziata dalla band nel 2012 a causa della sua terza gravidanza.

La fuoriuscita dalla band di Anette ha avuto luogo nel bel mezzo del tour Nord Americano, lo scorso settembre 2012, attraverso un comunicato ufficiale era stata definita come una “scelta di comune accordo”.

Ma tuttavia dalle recenti rivelazioni, sembra trasparire ben altro:

“Ero frustrata dalle persone che continuavano a sostenere che avessi lasciato la band – perché io non l’ho mai lasciata. Sono stata licenziata esattamante come Tarja, ma forse in una maniera più pacata.”

Secondo Anette, inoltre, la sua gravidanza fu il fattore scatenante: “perché mai sono stata cacciata proprio in occasione dell’annuncio della mia gravidanza? Abbiamo avuto alcuni problemi nel 2009, ma il tour stava andando bene e non c’era nient’altro di strano fino a quel momento”.

 

Successivamente, la ex-singer ha rilasciato un’intervista molto più dettagliata per una famosa rivista femminile finlandese, nella quale ha accusato i suoi ex-bandmates di averla forzata all’abbandono della band e ad aver creato una conseguente perdita di denaro. Alle accuse sono giunte subito delle risposte sul sito ufficiale dei NIGHTWISH:

 

“La separazione da Anette non è stata a causa della sua gravidanza o malattia, abbiamo scoperto la sua personalità, la quale non era adatta alla nostra ottica professionale, ma anzi, arrecava solo danni. Anette aveva già annunciato la sua gravidanza una settimana prima, eravamo tutti felici e lei stessa aveva lanciato l’idea di assumere una cantante sostitutiva nel caso non potesse gestire tutto. Poco dopo cambiò idea e tutto diventò difficile”.

 

A febbraio Anette pubblicherà il suo solo album intitolato “Shine”.