CONDIVIDI

lun

13

gen

2014

LiveReport "40/25": lo show di ROBERTO TIRANTI @ Politeama, Genova - 11 gennaio 2014

Report e foto a cura di Andrea Lami

Questa sera, noi di RockRebelMagazine, abbandoniamo le transenne dei concerti e ci accomodiamo in poltrona per assistere a quella che è una celebrazione di uno dei migliori cantanti d'italia (e non solo). In occasione del quarantesimo compleanno nonché del venticinquesimo anno di attività, Roberto Tiranti decide di organizzare uno spettacolo che ripercorre una parte della sua carriera.

 

Risulta assai difficile catalogare Roberto Tiranti viste tutte le forme in cui si è espresso nel corso di questi venticinque anni di attività. Partito a quindici anni come cantante dei savonesi Vanexa, una delle prime band metal italiane attive sin dal 1979, Roberto è riuscito ad esprimersi in mille forme passando dai New Trolls, ai Labyrinth, senza dimenticare episodi importanti come la collaborazione con Stef Burns o i musical in cui ha preso parte (Jesus Christ Superstar ed I 10 comandamenti), fino ad arrivare alle ultime collaborazioni tipo Mangala Vallis o all'esperienza con Ken Hensley tastierista degli Uriah Heep.

 

Sabato sera siamo stati tutti testimoni (e la partecipazione del pubblico è stata davvero massiccia) di una serata veramente emozionante dove il cantante genovese è riuscito a passare da un brano all'altro con una disinvoltura pazzesca. Particolarmente toccanti sono risultate l'esecuzione di “Fratello”, canzone estratta dal musical “I 10 comandamenti” ed eseguita insieme al grandissimo Moses e “Miniera” cantata insieme a Vittorio De Scalzi, ma anche “Crueza de Ma” ennesimo omaggio al grande Fabrizio De Andrè con l'ospitata di Bob Callero oppure l'”Ave Maria Guarani”. Impossibile rimanere indifferenti all’esecuzione del brano inedito “I Remember” con tanto di filmato nel quale passano le immagini delle persone che hanno ricoperto un ruolo importante nella vita di Roberto.

 

La serata si è rivelata un vero e proprio successo tanto che, uscendo dal teatro, i commenti delle persone accorse erano tutti positivi. Da sottolineare la varietà del pubblico che si è presentato alla cassa, segno che Tiranti riesce ad arrivare a tutti. Non bisogna dimenticare che l'intero ricavato della serata andrà all'Ospedale Gaslini, ennesimo gesto splendido reso possibile in primis dalla generosità di Roberto ma anche dalla partecipazione gratuita di tutti i musicisti saliti sul palco (Stef Burns, Irene Fornaciari, Marco Zoccheddu, Rocco Tanica, Paolo Siani, Bob Callero, Max Marcolini, Moses, i Labyrinth, i Mangala Vallis, i Vanexa oltre ad Aldo De Scalzi , Andrea Maddalone, Roberto Maragliano e Massimo Trigona).

 

40/25

PRIMO TEMPO

1.INTRO/SINCERAMENTE

2.VITTORIO DE SCALZI

vorrei comprare una strada

quella carezza della sera

una miniera

3.STEF BURNS

still got the blues

roots and wings

4.MOSES

fratello

5.VANEXA

in the shadow of the cross

6.Little wing

7. IRENE FORNACIARI/MAX MARCOLINI

mercedes benz

8.ROCCO TANICA

message in a wonderwall

put the weight on my shoulders

 

40/25

SECONDO TEMPO

1.Ave Maria Guarani

2.MANGALA VALLIS

under the sea(strumentale)

microsolco

3.IRENE FORNACIARI/MAX MARCOLINI

spiove il sole

4.I REMEMBER

5. BOB CALLERO

creuza de ma

6.JESUS CHRIST

7.LABYRINTH

l.y.a.f.h.

falling rain

8.MARCO ZOCCHEDDU/PAOLO SIANI

knocking on heaven’s door

9.ultimo brano-no rien ne rien

percorso obbligato