CONDIVIDI

lun

10

mar

2014

MEDULLA: guarda il video di "Filastrocca" che anticipa il secondo disco Camera Oscura

Il video di Filastrocca è il primo estratto dal secondo disco, CAMERA OSCURA dei MEDULLA, band milanese formata da Michele Andrea Scalzo, Carlotta Divitini, Marco Piconese, Giuseppe Brambilla, in uscita il 14 marzo 2014.

 

“CAMERA OSCURA”, composto e arrangiato dai MEDULLA, prodotto dalla band e Oliviero “Olly” Riva (Shandon, The Fire) e i cui testi sono stati scritti da Michele Andrea Scalzo (escluso il brano “La cenere” scritto a due mani con Marco Piconese), è stato registrato al Rocker Studio di Sesto San Giovanni (MI) e mixato da Oliviero “Olly” Riva. Mastering e mixaggio batteria sono stati invece affidati a Maurizio “Icio” Baggio, presso The Hate Studio di Rosà (VI).

 

L’artwork e i disegni sono opera di Marco “Maki” Coti Zelati (Makingart), mentre le foto sono di Serena Bolsieri (2S2B Shutterbugs).

 

La canzone racconta la drammatica ricerca di una Verità individuale ostacolata da un lato dalla paura di riconoscersi come extra-ordinario e dall’altro dal timore di perdersi in una realtà anonima e già ben avviata. La battaglia interiore mostra tutta la fatica del viversi in balia di pensieri che ridono e masticano mentre cresce la consapevolezza che dentro qualcosa non funziona come dovrebbe.

 

«Il ragno sospeso a un filo di tela è un uomo in volo che si dispera». Un bimbo seduto e un uomo, la stessa persona, osservano quel ragno, fonte d’ispirazione per una fantasia che ricama da anni le stesse immagini, quasi a scandire una filastrocca. Il rimpianto per un’immaginazione ancora “troppo” attiva nonostante il passare del tempo delega all’atmosfera cupa il compito di suggestionare l’ascoltatore, abbandonato nelle stanze dell’ex manicomio di Mombello.

 

La scelta di un ex ospedale psichiatrico richiama il tentativo di affermazione di una realtà distorta, priva di nessi logici, eppure ricca di immagini suggestive.

 

CREDITI VIDEO

Produzione: melaZstudio (www.melazstudio.com)

Regia: Diego Alberghino //Montaggio: Giovanni Bottalico // Assistente Produzione: Antonio Alberto Valdameri // Trucco e abiti: Serena Bolsieri, 2b2b shutterbugs

Un ringraziamento a Cristina Scabbia per gli abiti

Un ringraziamento particolare va all'Arci Ohibò di Milano che ci ha concesso la location per le riprese del girato con il pianoforte.

 

BIO

I Medulla nascono nell’estate 2008 nella periferia ovest di Milano. Il fondatore, Michele Andrea Scalzo, dà vita ai primi cinque pezzi mescolando testi in italiano di stampo cantautoriale con arrangiamenti rock. La voglia e la passione nello sviluppare questo progetto lo porta a conoscere gli altri componenti del gruppo, Marco Piconese (basso), Carlotta Divitini(tastiere) e Marco Antonucci (batteria).

I Medulla iniziano a farsi conoscere nel panorama underground milanese e a trovare un buon riscontro tra il pubblico, fino alla realizzazione del loro primo disco autoprodotto: “Introspettri“. L’album viene presentato ufficialmente a ottobre 2010 sotto la produzione artistica di Oliviero “Olly” Riva (Shandon, The Fire, Rezophonic) e ospita la collaborazione di Marco Coti Zelati (Lacuna Coil) nel primo singolo estratto “Il Gancio da Macellaio”.

Dopo due videoclip ufficiali e due anni di concerti, i Medulla decidono di prendersi una pausa dai concerti per potersi dedicare al meglio alla composizione del loro secondo disco. E’ in questa fase, a ottobre 2012, che Marco Antonucci decide di lasciare la band. Dopo un’accurata ricerca, la line-up del gruppo torna a completarsi con Giuseppe Brambilla (ex Zen Garden, Madeleine), che entra a pieno titolo nella formazione a fine Dicembre 2012.

 

I MEDULLA sono: Michele Andrea Scalzo (voce e chitarra), Carlotta Divitini (piano, synth e tastiere), Marco Piconese (basso), Giuseppe Brambilla (batteria)

 

www.facebook.com/medullaitalia

www.medullaitalia.com/