CONDIVIDI

gio

10

apr

2014

Recensione H.E.A.T. - Tearing Down The Walls

H.E.A.T.

Tearing Down The Walls

earMUSIC

Release date: 11 aprile 2014

 

 

Ritorno ad alto tasso vincente per i melodic rockers H.E.A.T., pronti a deliziarci col nuovo “Tearing Down The Walls” e proseguire, con passo sempre più ascendente, l'incredibile percorso di “Address The Nation” pubblicato due anni fa.

 

Dodici tracce di aggraziato melodic rock in eighties style (ivi compresa la breve e strumentale “The Wreckoning”), per assaporare il meglio di un'epoca non solo mai doma, ma che grazie all'instancabile frontman Erik Gronwall e compagni vive di rinnovata e avvincente linfa.

Inizio di scoppiettante e coinvolgente energia con l'opener “Point Of No Return”: notevole apripista che comincia con un minuto a sfondo atmosferico crescente, dove si rivivono le vibranti sonorità di “Send Me An Angel” degli Scorpions.

 

Prosieguo altrettanto energico col singolo-video “A Shot At Redemption”: circa 4 minuti di accattivante e contagiosa vitalità come altrettanto dinamiche suonano “Inferno”, la pirotecnica “Emergency” e la più squillante “Enemy In Me”, dove spicca in quest'ultima un refrain contagioso quanto irresistibile. Allettante e curiosa la parte più aoreggiante dell'album a partire da “Mannequin Show”: se ricordate “Oops!...I Did It Again” di Britney Spears potrete goderne ancora brillanti sprazzi in quello che è il secondo singolo dell'album, mentre la conclusiva “Laughing At Tomorrow” è una gioviale mid-tempo a tinte catchy dal clima squisitamente festoso.

 

Per il presente lavoro la band ha voluto, a differenza del precedente, spaziare con le ballad riuscendo a omaggiare un gradito benessere a più riprese: dalla brillantezza della title-track si passa alla suadente “We Will Never Die”, fino a giungere alla ciliegina dal brivido top dove l'immancabile piano, l'encomiabile voce di Erik e un finale orchestrale impreziosito dai cori, danno vita alla toccante e genuina semplicità di “All The Nights”. Epilogo a favore della rock song per eccellenza “Eye For An Eye”: apoteosi di suggestiva magia nella quale il trucco da svelare è la perfetta sintonia degli strumenti, un tappeto vellutato dove l'intero masterpiece viaggia a senso unico.

 

“Tearing Down The Walls” è un idilliaco concentrato di vecchia scuola aor e l'amatissimo rock di sempre, un perfetto mix attraverso il quale l'ineccepibile quintetto svedese è riuscito a farne, album dopo album, un autentico modello in HD.

 

In conclusione siamo lieti di poter dare una grande notizia: il prossimo 9 Maggio gli H.E.A.T. saranno protagonisti, insieme ai danesi Supercharger, alla Rock'n'Roll Arena di Romagnano Sesia in occasione del loro speciale, unico e imperdibile appuntamento Made in Italy ad ingresso gratuito.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

1. Point Of No Return

2. A Shot At Redemption

3. Inferno

4. The Wreckoning (instrumental)

5. Tearing Down The Walls

6. Mannequin Show

7. We Will Never Die

8. Emergency

9. All The Nights

10. Eye For An Eye

11. Enemy In Me

12. Laughing At Tomorrow

 

 

Line-up

Erik Gronwall - Vocals

Eric Rivers - Guitars

Jona Tee - Keyboards

Jimmy Jay - Bass

Crash - Drums

 

 

Link

www.heatsweden.com

www.facebook.com/heatsweden