CONDIVIDI

sab

26

apr

2014

Recensione COUNT'S 77 - Count's 77

COUNT'S 77

Count's 77

Shrapnel Records

Release date: 29 aprile 2014

 

 

Il nome è sinonimo di star a 360° poiché parliamo, e con sentito piacere, del protagonista del noto reality americano Counting Cars, ma anche del frontman della band a tinte vintage Count's 77: quintetto pronto a omaggiarci dell'hard rock più longevo richiamando mostri sacri del calibro dei Thin Lizzy e Led Zeppelin, premessa allettante e di atmosfera assai suggestiva.

 

 

Nelle 13 tracce che compongono la tracklist c'è davvero l'imbarazzo della scelta e questa volta, in via del tutto eccezionale, partiamo dalle due bonus in quanto ospitano nomi di grande spessore: Rick Derringer ad arricchire l'accattivante “Rock And Roll Hoochie Coo” (fermo restando che ne è anche il compositore), e Pat Travers ad impreziosire le note provocanti di “Snortin' Whiskey”. Risalendo il percorso arriviamo ai riferimenti già sottolineati, ovvero il sound dei Thin Lizzy che accompagna “Your Love Ain't Right” e “Riding With The Sons Of Perdition”, mentre il class rock dei monumentali Led Zeppelin si fa apprezzare in “Lovin' Like This” e “Stand Tall”.

 

Ma le sorprese non finiscono qui, perché la band statunitense ci riserva le più svariate sonorità attraverso il seventeen style della veloce “Let The Rockin Do The Talkin”, le tinte country della blanda “End Of The Day”, il southern rock di “Shame On Me” e il tocco blues della long ballad “Save A Little Something For Me”, dove la sei corde si diletta in uno show a sfondo teatrale. A completare un masterpiece dalle note sempre più variegate ci sono infine le tonanti “Workin' For The Man” e “Good Bad Boy”, e l'inaspettata genialità della ruffiana “My Machine”.

 

 

Un album davvero per tutti i gusti, nonché un autentico revival suonato e interpretato con quel savoir-faire che mr. Koker, assieme ai celeberrimi compagni di viaggio Stoney Curtis, John Zito, Barry Barnes e Paul Disibio, decanta in veste di “reality band” con licenza di accattivarsi un altro e meritato top share.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

01. Love Ain't Right

02. Let The Rockin Do The Talkin'

03. End Of The Day

04. Lovin' Like This

05. Shame On Me

06. Stand Tall

07. Riding With The Sons Of Perdition

08. My Machine

09. Workin' For The Man

10. Good Boy

11. Save A Little Something For Me

12. Rock And Roll Hoochie Coo - feat. Rick Derringer (bonus track)

13. Snortin' Whiskey - feat. Pat Travers (bonus track)

 

 

Line-up

Danny “Count” Koker - Lead vocals

Stoney Curtis - Lead guitar

John Zito - Guitar

Barry Barnes - Bass

Paul Disibio - Drums

 

 

Link

www.counts77.com

www.facebook.com/Counts77