CONDIVIDI

mar

06

mag

2014

BILLY BRAGG: nuova data a Bologna

Dopo la già annunciata data di Domenica 20 Luglio a Milano al Teatro Dal Verme (Via San Giovanni sul Muro, 2), Billy Bragg sarà in Italia in occasione del “The Tooth & Nail Tour” per una nuova data:

 

MARTEDÍ 22 LUGLIO

BOLOGNA

 

Vicolo Bolognetti

Vicolo Bolognetti, 2 – 40125 Bologna

Biglietti: 15,00 euro + d.p.

Prevendite attive sui circuiti ticketone e vivaticket

 

 

A cinque anni da Mr. Love & Justice Billy Bragg presenta il suo ultimo album Tooth & Nail (Cooking Vinyl) pubblicato lo scorso marzo.

 

Registrato nello studio di Pasadena, Tooth & Nail è un album più personale. Come lo stesso cantautore ha affermato, questo ultimo lavoro è il risultato di un lungo e difficile percorso interiore che nel 2011 lo ha portato a chiedersi chi fosse e cosa facesse. Prodotto da Joe Henry (Solomon Burke, Aimee Mann, Elvis Costello e Hugh Laurie) tutte le voci sono state registrate dal vivo, senza ripetizioni o sovra incisioni; l'album vanta della collaborazione di validi musicisti tra cui Greg Leisz (Bon Iver), Patrick Warren (Lana Del Rey), Jay Bellerose (Regina Spektor ) e David Piltch (Ramblin 'Jack Eliot). I risultati spontanei sono, secondo Bragg, un ritorno al ‘rootsy sound’ del 1998 durante le sessions con i Wilco.

Nonostante l’album sia più introspettivo, Bragg non ha mai smesso di occuparsi dei suoi impegni in sostegno di numerose e nobili cause tra cui Jail Guitar Doors, l’iniziativa che lo ha visto impegnato in numerose carceri americane, la campagna anti-fascista Hope Not Hate e Occupy Movement. Dal 2010 cura il Left Field al Glastonbury Festival, con l’obiettivo di evidenziare nuovi artisti impegnati politicamente, tra cui John Peel Lecture scoperto nel 2012.

Dal momento che l'uscita del suo ultimo album Mr Love & Justice, nel 2008, lo aveva portato a chiedersi se ci fosse posto per una persona di mezza età in un mercato manovrato da X-Factor, più volte si è domandato se c'era davvero un motivo per andare in studio per sei settimane a registrare un altro album e se aveva ancora l'appetito per un impegno enorme come questo.

E’ stata la grave e improvvisa perdita della madre nel 2011 a fargli capire che aveva ancora molto da dire, raccontare, ma stavolta voleva parlare di amore. Spinto da questo impulso contatta il vecchio amico Joe Henry.

L’album è stato confezionato in cinque giorni, il fatto di registrarlo a casa di un amico, piuttosto che in un qualsiasi studio sterile, ha reso favorevole l’atmosfera alla creatività, alla spontaneità.

Non lo sapeva nessuno che fosse di nuovo in studio, fretta e pressione non erano ammesse.

 

Billy Bragg è rappresentato in Italia da Comcerto: www.comcerto.it