CONDIVIDI

lun

12

mag

2014

Live Report H.E.A.T. + Supercharger + Bad Bones @ Rock N’ Roll Arena – Romagnano Sesia (NO) - 9 Maggio 2014

Report e foto a cura di Fabrizio Tasso

 

Dopo aver fatto un ghiotta scorpacciata al Frontiers Rock Festival non potevamo assolutamente perderci questa data degli H.E.A.T. La cornice è quella della Rock N' Roll Arena di Romagnano Sesia, locale ideale per questo tipo di eventi (in effetti il Rock N' Roll di Milano era una location un po' troppo “intima” per un concerto di questa caratura). In più l'occasione di vedere all'opera i danesi Supercharger e i nostri Bad Bones non è una cosa che succede tutti i giorni. Il pubblico italiano ha risposto numeroso a questa festa supportando con calore e trasporto l'esibizione di tutte le band.

 

 

Poter assistere ad uno show dei Bad Bones è sempre una cosa gradita. L'energia e la potenza che scaturisce da questi quattro ragazzi unite al loro rock 'n' roll sporco e grezzo fa del gruppo di Steve Balocco una delle band più divertenti in sede live. Il nuovo innesto SerJoe alla chitarra ha entusiasmato tutti con la sua strepitosa tecnica, in più il prorompente basso di Steve, la grande carica di Lele e la bravura di Max dietro il microfono hanno reso questi 30 minuti un vero e proprio tripudio. Tra le varie “Poser”, “Don't Stop Me” e “Bad Bone Boogie” si ergono il nuovo pezzo “Shake Me” e la cover di “Don't Stop Believin'” dei Journey (Bad Bonesizzata in maniera egregia) che finiranno in un ep di prossima uscita. 10 e lode per i Bad Bones, patrimonio musicale italiano di immenso valore.

 

 

Giusto il tempo di rifiatare un pochino ed è il turno dei Supercharger. Abbiamo avuto la fortuna di poter recensire il loro ultimo “Broken Hearts And Fallaparts” dove ci avevano catturato con le loro irruente sonorità. Il loro show ha superato le nostre più rosee previsioni esaltando il pubblico in maniera egregia. Il singer Mikkel Neperus non si è fermato un attimo trascinando tutti grazie a canzoni come “Hold On Buddy”, “Like A Pit Bull” e “Five Hours Of Nothing”. Ottime anche “Hang Over In Hamburg” e “Hell Motel” (dal loro primo lavoro) che gli fruttano ottime dosi di meritati applausi. Alla loro prima apparizione italiana i 6 ragazzi danesi trasmettono una “carica” eccezionale ricevendo grandi gratificazioni.

 

 

Con la sala gremita si aspetta solo che gli H.E.A.T. prendano possesso dello stage per infiammare ulteriormente la serata. E così è stato. La loro bravura non è una novità per noi. Dopo averli visti al Firefest e all' Hi Rock Festival avevamo già tastato le loro capacità e anche questa sera sono stati superlativi. Forti di un nuovo album (“Tearing Down The Walls”) hanno incantato i presenti elargendo tonnellate di adrenalina. La solita forza della natura che risponde al nome di Erik Gronwall rappresenta la scintilla impazzita che consente alle canzoni della band di diventare dei veri e propri portenti. La sua grande presenza scenica è una cosa da gustare dalla prima all'ultima nota della loro esibizione. Scorrono veloci i loro successi passati (“Better Off Alone”, “In And Out Of Trouble” e “Beg Beg Beg” su tutte), perfettamente miscelati alle nuove “Point Of No Return”, “Inferno” e Mannequin Show” (giusto per citarne alcune). Bella e simpatica la coreografia creata da H.E.A.T. Italy con la platea a sventolare palloncini gialli e blu (colori della bandiera svedese) che costringe Erik e compagni a fermarsi per ringraziare.

 

Finale devastante con l'accoppiata “Breaking The Silence/Living On The Run” che ci schiaffeggia adeguatamente prima che cali il sipario su questa grande serata. Spettacolo emozionante che sicuramente rimarrà impresso a lungo nei cuori dei presenti. Speriamo di rivederli presto!

  

H.E.A.T. Set list

1. Point Of No Return

2. A Shot At Redemption

3. Better Off Alone

4. 1000 Miles

5. It's All About Tonight

6. Inferno

7. The Wreckoning

8. Tear Down The Walls

9. Mannequin Show

10. Late Night Lady

11. In And Out Of Trouble

12. Beg Beg Beg (incl. Rock And Roll dei Led Zeppelin)

13. Downtown

14. Enemy In Me

15. Eye For An Eye

16. Danger Road

17. Emergency

bis

18. Breaking The Silence

19. Living On The Run

Supercharger

Bad Bones