CONDIVIDI

mer

21

mag

2014

Recensione POWERMAN 5000 - Builders of the Future

POWERMAN 5000

Builders of the Future

Label T-Boy Records/Universal

Release date: 27 Maggio 2014

 

 

 

Allacciatevi le cinture perchè si parte per un viaggio proiettato in civiltà cybernetiche ed ambientazioni futuristico surreali grazie al nuovo album dei Powerman 5000 dal titolo che è tutto un programma “Builders of the Future”. A ben 5 anni dall'ultimo album il quintetto capitanato da Spider One, alias Robert Cummings nonché fratello minore di Rob Zombie, “stampa” un album ricco di sonorità Sci Fi, Techno, Industrial, Metal, Alternative curate nei minimi particolari e che sanno offrire visioni sonore ai confini della realtà

 

Messaggio di ultimatum ai neuroni prima dell'invasione ad opera di “Invade, Destroy, Repeat” che apre le danze a spron battuto subito incalzata da “We Want It All” dai riffoni di chitarra pieni e cattivi, probabile B-Side di Rob Zombie. Nuovamente le 6 corde di fanno irreverenti sulla base quasi Techno di “How To Be a Human”, urlo di guerra dei reduci umani rimasti dopo guerra di sonorità extraterrestri; “You’re Gonna Love It, If You Like It Or Not”, fiera del suo main riff sembra un brano in stile 2 Unlimited, famoso gruppo dance fine '80 inizio '90. La Title Track “Builders of the Future” è reduce da un rave intergalattico ed approdata in un concerto dei Rammstain, perfetta fusione di Digital Sound e Fast Speeching, quasi in un “rap futuristico”. Melancolica la Clean Ballad acustica “I Wanna Kill” in tipico stile Mansoniano per contaminazioni digitali ed impostazione vocale di Spider One, stile mantenuto in “Modern World” ma cavalcato su irriverenti chitarre ultra compresse.

 

L'impronta Rob Zombie si sente anche in “Live It Up Before You’re Dead”, ritmata e “quadrata”, fortemente “dopata” di effetti digitali; quale genere più azzeccato per una canzone intitolata “I Can’t Fucking Hear You” se un bel metal in mid tempo?? Bella diretta e senza tante “menate” per un risultato chiaro. Last track decisa “Evil World” che con profondi Dub ed una distorsione modello Babylon Zoo nel refrein chiude il viaggio intergalattico offerto dalla Powerman 5000 Inc.

 

Un album curato e dalle sonorità inconsuete per molti afficionados del puro Rock o Metal. Molto più orientato ad un Industrial “sperimentale” proiettato allo Sci Fi futuribile. Un album diverso per persone diverse dalla massa.

 

 

Recensione a cura di Luca MonsterLord

 

 

Tracklist:

1.Invade, Destroy, Repeat

2.We Want It All

3.How To Be A Human

4.You’re Gonna Love It, If You Like It Or Not

5.Builders Of The Future

6.I Want To Kill You

7.Modern World

8.Live It Up Before You’re Dead

9.I Can’t Fucking Hear You

10.Evil World

 

Lineup:

Spider One - Vocals 

Richard Jazmin - Guitar 

Nick Quijano - Guitar 

Gustavo Aued - Bass

Dj Rattan - Drums

 

Contacts:

Official WebSite

Official Facebook Page