CONDIVIDI

mer

28

mag

2014

ONE MACHINE: il terzo e ultimo webisode di 'The Distortion Of Lies And The Overdriven Truth'

I One Machine, la nuova band formata dall'acclamato chitarrista Steve Smyth (Testament, Nevermore, Forbidden, Dragonlord, Vicious Rumors), hanno rilasciato il terzo e ultimo di una serie di 3 webisodes che rivelano i dietro le quinte del recente album di debutto del gruppo, 'The Distortion Of Lies And The Overdriven Truth', disponibile su Scarlet Records.

 

 

Band dalle influenze allo stesso tempo classiche e moderne, i One Machine comprendono musicisti accuratamente selezionati da Smyth fra i migliori talenti della scena metal internazionale: Mikkel Sandager (Mercenary) dietro al microfono, Jamie Hunt (Biomechanical) alla chitarra, Tomas “O’Beast” Koefoed (Mnemic) al basso e Michele Sanna alla batteria (sebbene le parti di batteria presenti sul disco siano state eseguite da Raphael Saini dei progressive metallers italiani Chaoswave).

 

'The Distortion Of Lies And The Overdriven Truth' è stato registrato e prodotto dallo stesso Steve Smyth. Il missaggio è stato invece affidato a Roy Z (Judas Priest, Bruce Dickinson, Halford), la masterizzazione a Alan Douches (Three Inches Of Blood, Firewind, Sepultura) mentre l'artwork è opera di Niklas Sundin (Dark Tranquillity, Arch Enemy).

 

Le foto della band sono di Anthony Dubois (Meshuggah, Mnemic).

 

Si consiglia di seguire www.scarletrecords.it e www.feedtheonemachine.com per tutti gli aggiornamenti.