CONDIVIDI

lun

30

giu

2014

SKETCH VINYLS: a Milano fino all'8 luglio l'esposizione itinerante di vinili d'autore

SKETCH VINYLS - esposizione itinerante di vinili d'autore a Milano iniziata da Sabato 28 Giugno durerà fino a Martedì 8 Luglio 2014. La 13° tappa del progetto espositivo itinerante SKETCH-VINYLS sarà quella che concluderà il lungo percorso affrontato dalle 40 opere portate in mostra ogni volta in un luogo e spazio espositivo differenti e alternativi, dal nord al sud dell'Italia, per far conoscere 40 artisti molto diversi tra loro provenienti da alcune delle discipline artistiche più in fermento nel panorama contemporaneo italiano, come l'illustrazione, il fumetto, la pittura, il writing e la street art. Per l'ultima tappa la curatrice, Alessandra Ioalé, coglie con onore l'invito di Daniele Decia, direttore artistico della galleria Studio D'Ars di Milano, ad esporre il progetto nello storico spazio milanese da Sabato 28 Giugno a Martedì 8 Luglio 2014, scegliendo di ampliare la collettiva con un nucleo di cinque nuovi artisti della scena milanese, lelel, Domenico Romeo, SeaCreative, Kraser Tres, Vine, e V3rbo, che hanno accettato con piacere di sposare l'idea del progetto ed esporre una loro opera realizzata ad hoc. Un'ottima occasione quindi per festeggiare insieme il successo del progetto e salutare così la stagione di attività 2013/2014 della galleria con nuovi propositi per la stagione 2014/2015.

 

 

 

Il progetto SKETCH-VINYLS | Esposizione itinerante di vinili d'autore

 

 

 

Presentata per la prima volta alla settima edizione del MetArtRock di Pisa, diviene un progetto espositivo itinerante a cura di Alessandra Ioalé, che propone uno spaccato dell'arte contemporanea, operando uno zoom su alcune delle discipline più in fermento, come l'illustrazione, il fumetto, la pittura, il writing e la street art, attraverso la realizzazione di opere specifiche a tema. Una Paint_List di quaranta artisti di spicco del panorama contemporaneo italiano, con un background culturale e formativo distinto, sono chiamati a scegliere di reinterpretare la copertina di un disco o customizzare un vinile sulle note della loro Play_List preferita, esposta insieme all'opera di riferimento, coinvolgendo e incuriosendo in modo originale il pubblico, che ha la possibilità non solo di conoscere i brani che hanno ispirato le opere, ma anche di avvicinarsi al lavoro creativo degli stessi artisti.

 

 

 

Il vinile insieme alla propria copertina è da sempre stato oggetto di culto e gioia per gli occhi di collezionisti e appassionati di musica, soprattutto per l'alto livello qualitativo, tecnico ed artistico, che la tiratura limitata delle copie non fa altro che aumentarne il valore, fino a divenire un manufatto collezionabile. Che cosa può succedere quando il vinile e la sua copertina vengono separati e riconsiderati come oggetti singoli? Sulla base di questa questione il progetto propone la contemplazione di due processi interpretativi diversi, quello di reinterpretazione della copertina di un 33 giri, ovvero gli artisti si cimentano nella sfida creativa di rielaborazione di un'immagine preesistente, interagendo direttamente su immagini grafiche o illustrazioni già in sé concluse e proprio per questo collezionate; o quello di customizzazione di un disco, in altre parole la trasformazione e rivoluzione concettuale di un prodotto impegnativo, per forma e materiale, come il vinile, operando un ready made dell'oggetto decontestualizzato dalla sua funzione primaria di supporto musicale.

 

 

 

Una collettiva itinerante, documentata da un piccolo catalogo auto-prodotto a colori, catalizzatrice di un interscambio culturale ambizioso su scala nazionale tra il pubblico, gli artisti e gli operatori culturali che gravitano intorno ai diversi, per natura e missione, spazi espositivi che l'accoglieranno.

 

 

 

Gli artisti di SV

 

 

 

108 / AkaB / Tiziano Angri / Aris / Francesco Barbieri / Giorgio Bartocci / Checko's Art / Paolo Cioni / Corn79 / Sandro Crash / Dado / Duke1 / Pablo Echaurren / Etnik / Camilla Falsini / Cristina Gardumi / Francesco Levi / Frank Lucignolo / Macs / Made514 / Mad Kime / Maicol&Mirco / MP5 / MR Fijodor / Nigraz / Ozmo / Daria Palotti / Massimo Pasca / Alice Pasquini / Tuono Pettinato / Alberto Ponticelli / Antonio Pronostico / Vacon Sartirani / Amalia Satizabal / Senso / Sera KNM / SPAM / Umberto Staila / Fabio Tonetto / Vesod

 

 

Tra le tante opere, anche quella realizzata da Lele Lutteri 

 

"Revolution 9" dei Beatles è considerato il primo pezzo al cui interno è possibile ascoltare un messaggio in "backmasking", comprensibile solo facendo suonare il disco al contrario.

 

Il backmasking è diventato negli anni molto diffuso nella musica Metal. Da qui la sua playlist composta da dieci pezzi con messaggi in backmasking al loro interno.

 

Slayer: Hell awaits.

 

Iron Maiden: Still life.

 

Judas Priest: Better by you, better than me.

 

Ozzy Osbourne: Believer.

 

Led Zeppelin: Over the hills and far away.

 

Grim reaper: Final scream.

 

Meatloaf: You took the words right out of my mouth (hot summer night)

 

Venom: In league with Satan

 

Danzig: Possession

 

Christian Death: Prayer.

 

 

L'opera è in vendita ed in visione fino martedì 8 luglio all'interno della mostra "Sketch-Vinyls", curata da Alessandra Ioalé ed esposta presso la galleria Studio D'ars, in via S. Agnese 12/8 a Milano.