CONDIVIDI

mer

27

ago

2014

LEONARD COHEN  a settembre esce il nuovo album "Popular Problems"

Popular Problems è il 13esimo album da studio di Leonard Cohen e sarà pubblicato il 23 settembre, due giorni dopo il suo 80esimo compleanno. 

In Popular Problems, Leonard Cohen si inoltra lungo le strade dei nostri sogni e stabilisce un nuovo equilibrio tra speranza e disperazione, dolore e gioia. Nove ipnotici brani compongono l’album. In questo emozionante lavoro Cohen è un amante stupito che si rivolge in modo appassionato alla condizione umana mentre "l’anima si dispiega nelle stanze del suo desiderio". La sua leggendaria voce bassa e profonda risuona come mai prima d’ora, una presenza che scaturisce dal più profondo del cuore.

Co-firmato in collaborazione con Patrick Leonard, Popular Problems è un capolavoro dell’immaginazione sempre fresca di una leggenda della musica, le cui canzoni continuano a conquistare nuovi ascoltatori e fan devoti.

“Ancora una volta, Leonard Cohen ha frantumanto i confini della musica con una nuova ispirazione creativa”, ha dichirato Rob Stringer, Presidente/CEO di Columbia Records. “Queste nove canzoni sono semplicemente poetiche e innovative, con uno spirito unico. Siamo assolutamente emozionati e onorati di celebrare questo traguardo insieme a lui.” 

A celebrazione del traguardo del suo 80esimo compleanno (21 settembre), l’inesauribile energia poetica e l’eredità di Cohen sono ripercorribili nella sua nuova pagina artista su iTunes che include Popular Problems e tutti i suoi precedenti 12 album da studio in versione Mastered For iTunes.

Popular Problems è stato prodotto da Patrick Leonard, masterizzato ai Marcussen Mastering, e registrato e mixato da Jesse E. String con il mixaggio aggiuntivo di Bill Bottrell.

Popular Problems Tracklisting:

1. Slow
2. Almost Like The Blues
3. Samson In New Orleans
4. A Street
5. Did I Ever Love You
6. My Oh My
7. Nevermind
8. Born In Chains
9. You Got Me Singing

LEONARD COHEN:

Leonard Cohen è un maestro cantautore, musicista, poeta, romanziere la cui incredibile produzione ha toccato le vite di milioni di persone, con una carriera che si estende lungo sei decenni. 

Le sue esplorazioni di temi spirituali, interpersonali, romantici e politici hanno influenzato innumerevoli musicisti e scrittori contemporanei. Ha venduto oltre 23 milioni di album nel mondo e pubblicato 12 libri, il più recente dei quali è 23 “Book of Longing del 2006”, una raccolta di poesie, prosa e disegni, che ha raggiunto la #1 della Top 10 Hardcover Fiction Books in Canada.

L’influenza di Cohen sugli artisti musicali e teatrali di tutto il mondo è inestimabile. Quando Leonard Cohen fu introdotto nella Rock & Roll Hall Of Fame nel marzo 2008, Lou Reed lo identificò come uno dei "songwriter del rango più elevato ed influente". Le canzoni di Cohen sono state reinterpretate da centinaia di artisti tra cui Jeff Buckley, Bob Dylan, Nina Simone, Johnny Cash, Lou Reed, Tori Amos, Nick Cave, Joan Baez, Harry Belafonte, Rufus Wainwright e i Civil Wars. Vari album di tributo sono stati pubblicati in onore di Cohen in Francia, Norvegia, Canada, Spagna, Svezia, Repubblica Ceca, Sudafrica e negli Stati Uniti. Nel 2008 la sua "Hallelujah" è divenuta il singolo digitale che ha venduto più rapidamente nella storia europea quando tre diverse versioni del brano sono apparse contempraneamente nella classifica dei singoli nel Regno Unito – la versione originale di Cohen, quella di Jeff Buckley e la terza della vincitrice di X Factor Alexandra Burke. Inoltre, le canzoni di Leonard Cohen sono spesso state scelte per illustrare l’emozione dei film e dei programmi televisivi, e possono essere ascoltate in Watchmen, The Passion of The Christ, Natural Born Killers, The Wonder Boys, Pump Up The Volume, Secretary, The West Wing, The O.C. e molte altre produzioni di TV e cinema.

A Leonard Cohen è stato assegnato il Grammy Lifetime Achievement Award (2010), ed è entrato a far parte della prestigiosa Rock & Roll Hall Of Fame (2008), nella Canadian Music Hall Of Fame (2006), nella Canadian Songwriters Hall of Fame (2006) e nella Songwriters Hall Of Fame (2010). Ha ricevuto il prestigioso premio Principe de Asturias –il più importante premio letterario in Spagna (2011) così come il Premio Glenn Gould, assegnato alle personalità che nel corso della loro vita hanno dato un contributo unico alla condizione umana, arricchendola attraverso le arti (Canada, 2011). Di origini canadesi, Leonard Cohen ha ottenuto gli onori civili più elevate nel suo Paese – Ufficiale dell’Ordine del Canada (1991), Companion dell’Ordine del Canada (2003), Grande Ufficiale dell’Ordine Nazionale del Quebec (2008).

Il recente ritorno di Leonard Cohen alle performance live mondiali dal 2008 al 2013 è stato accolto da elogi straordinari e unanimi. Le sue recenti e ipnotiche performance sono state giudicate "un’esperienza spirituale” da tutta la critica. I concerti di Cohen hanno toccato 31 paesi per un totale di 470 serate e quattro milioni di fan.