CONDIVIDI

mar

16

set

2014

Recensione WORK OF ART - Framework

WORK OF ART

Framework

Frontiers Music

Release date: 19 settembre 2014



Giungono finalmente al terzo album gli impareggiabili Work Of Art, eroi incontrastati del rock melodico made in Sweden. Giusto per fugare ogni possibile dubbio, il sound è rimasto lo stesso dei primi due lavori (“Artwork” del 2008 e “In Progress” del 2011) a dimostrare il fatto che il loro ben costruito mix di Journey, Toto e Giant, pur non aggiungendo niente di nuovo, riesce ancora ad incantare l’ascoltatore dalla prima all’ultima nota.

 

 

Anche in questo “Framework” Robert Sall e compagni non perdono di vista l’obiettivo di creare canzoni semplici, farcite di linee melodiche di facile presa e condite da ritornelli che si piazzano in testa al primo ascolto. Prendono così vita canzoni come l’opener “Time To Let Go”, “Over The Line” o il capolavoro “The Machine”, che hanno il grande pregio di risultare fresche e piacevoli anche dopo numerosi ascolti. In generale tutte le composizioni di questo cd si attestano su livelli altissimi, ma “Hold On To Love” merita la palma del miglior pezzo mai scritto dal gruppo. Così come la veemente “The Turning Point”, che con il suo up-tempo dispensa momenti di pura emozione. Da non trascurare poi la prova dietro il microfono di Lars Säfsund, che con la sua voce cristallina mette la ciliegina sulla torta.

 

Ritorno in grande stile, quindi, di una band che per ora non ha sbagliato un colpo. Da avere ad ogni costo!




Fabrizio Tasso



Tracklist

01 Time To Let Go

02 How will I Know?

03 Shout ‘Till You Wake Up

04 Can’t Let Go

05 How Do You Sleep At Night?

06 Over The Line

07 The Machine

08 Hold On To Love

09 Natalie

10 The Turning Point

11 My Waking Dream


Line up:

Lars Säfsund – Lead Vocals

Robert Sall – Keyboards, Guitars, Bass

Herman Furin – Drums


Link

www.facebook.com/musicofworkofart?fref=ts

www.frontiers.it