CONDIVIDI

mar

07

ott

2014

Recensione PLANETHARD - Now

PLANETHARD

Now 

Scarlet Records 

Release date: 13 Ottobre 2014



Cambio nella lineup ed album nuovo per i PlanetHard che, grazie all'inserimento di Davide Merletto alla voce, hanno dato una nuova accelerata al loro stile. Il buon Marco “Dandy” D'andrea, opener delle date del tour italiano di Mark Tremonti, ha saputo carpirne sonorità e accenti stilistici finemente adattati alla sua già spiccata capacità compositiva, imprimendo alle nuove song un groove imponente. Ottima la parte ritmica che trascina tutto l'album con potenza e decisione.



Immediato riscontro lo troviamo con “Play Harder”, ruvida nel sound e granitica nella ritmica che connota la vocalità di Davide Merletto per le note medio alte. Primi accenni di contaminazione stile Alter Bridge si assaporano nella prima Top Track “The One”, dai riff di chitarra finemente elaborati e dal tiro sostanzioso mentre in “Awake” troviamo una strofa “ruggente” contrapposta a dei bridge dalle note tiratissime. Una sensibile frenata viene data da “Neverfailing Superstar”, Mid Tempo   in chiave Tremonti dove si apprezza nuovamente il “tatto” vocale di Davide Merletto poggiato sulla coralità del gruppo. Si riparte alla grande con “15' Of Fame” subito seguita da “Inglorious Time” per una bella spremuta di energia culminante nella devastante “Shall Will Be Safe”, nuovamente in stile Alter Bridge. Una bella Ballad “Don't Say Goodbye” in stile Tesla anni '90, forse per il timbro vocale usato che in “She's All Over” diventa aggressivo quanto basta per la grinta impressa. Sound “legnoso” e riff articolati in “Fight It Out” che in “Underworld” si trasformano in arpeggi semplici ma d'effetto, tanto quanto lo stacco che si percepisce nel ritornello: una badilata in pieno volto. La Title Track “Now”, in chiusura, ha delle sonorità un pochino Southern, dal forte carattere ritmico e che sottolineano nuovamente la potenza vocale della new entry del gruppo.


Un disco carico di ottimi brani e che denota un grandissimo lavoro fatto dalla band per rendere così significativa ogni singola canzone. Il lavoro di produzione mixaggio e mastering è stato fatto ai Magnitude Studios di Matteo Magni affiancato  dallo stesso Dandy  D'Andrea. L'impronta Tremontiana si sente abbastanza, forse legata alla scelta del sound di chitarra molto simile (probabilmente grazie all'uso di amply Bogner), ma non è mai un clone, anzi, ne assume un minimo di connotazione per poi evolvere verso altre direzioni. Un album ricco ed assolutamente curato.



Review by Luca MonsterLord


Tracklist

1. Play Harder

2. The One

3. Awake

4. Neverfailing Superstar

5. 15' of Fame

6. Inglorious Time

7. Shall Will Be Safe

8. Don't Say Goodbye

9. She's All Over

10. Fight It Out

11. Underworld

12. Now


Lineup

Davide Merletto - Vocals 

Marco D'Andrea - Guitars 

Alex Furia - Bass Guitar 

Stefano Arrigoni – Drums


Contacts

Official WebSite

Official Facebook Page



Media

Video Planethard - Play Harder