CONDIVIDI

mer

22

ott

2014

Live Report MR. BIG + Simone Pirola & The Black Phoenix @ Live Club, Trezzo Sull'Adda (MI) - 21 ottobre 2014

Report a cura di Fabrizio Tasso

Foto a cura di Marco Cattaneo
Foto a cura di Marco Cattaneo

Era da tempo che si parlava di questa unica data dei MR. BIG in Italia. Sicuramente l'interesse derivava dall'uscita dell'ultimo “The Stories We Could Tell”, uscito a fine Settembre per la nostra Frontiers Music, e per le condizioni di salute di Pat Torpey. Fatto sta, che appena giunti nelle prossimità dello splendido Live Music Club di Trezzo Sull'Adda, il colpo d'occhio è già quello di un grande evento. Parcheggio strapieno e orde di approfittatori (trovatevi un lavoro onesto!) pronti a comprare e vendere biglietti subito ci si para davanti. Appena entrati la vista è da mozzare il fiato. Il locale è strapieno all'inverosimile come mai prima d'ora ci era capitato di vedere. 

Simone Pirola- foto a cura di Marco Cattaneo
Simone Pirola- foto a cura di Marco Cattaneo

Il compito di aprire questa indimenticabile serata spetta a Simone Pirola & The Black Phoenix. La band italiana si presenta in formazione ridotta (Simone Pirola alla voce e chitarra e Alberto Sonzogni alle tastiere) proponendo un set interamente acustico. Davvero niente male questi ragazzi! Nella mezz'ora a loro disposizione intrattengono egregiamente la platea grazie a pezzi come “Long Walk”, “Another Fall Turns To Winter” e “I'm Only A Man” dove emergono le loro doti tecniche e il gran gusto nello scrivere brillanti refrain. Ottima la voce di Simone, potente quando serve e melodica allo stesso tempo. Il pubblico dimostra di gradire la loro proposta tributando numerosi applausi. Aspettiamo di vederli al completo, ma se sono bravi solo la metà di stasera saranno un portento. 

 



Pochi minuti dopo, con 20 minuti di anticipo sulla tabella, prendono possesso dello stage i MR. BIG e non ci sbagliamo ad affermare che questo loro live è sicuramente il più bello al quale abbiamo assistito nel 2014. L'inizio è da cardiopalma con i primi 4 pezzi che ci colpiscono come un fiume in piena. “Daddy, Brother, Lover, Little Boy” (con l'immancabile assolo di “trapano”) “Gotta Love The Ride” (opener del loro ultimo cd), “American Beauty” e “Undertow” scatenano la folla in maniera divina. Ma siamo solo all'inizio. Dietro i tamburi Matt Starr sostituisce in maniera egregia Pat Torpey, Billy e Paul sono i soliti incontenibili “mostri”, mentre Eric ancora una volta ci incanta con la sua inarrivabile voce. Ma è con “Alive And Kickin'” che i cuori di tutta la venue si riempono di meraviglia. Pat fà il suo ingresso sul palco salutato da un'ovazione. La stima per questo grande musicista è enorme, anche se visibilmente segnato dalla malattia non si è tirato indietro regalandoci attimi di commozione. In effetti d'ora in avanti il beniamino del pubblico sarà lui, specialmente quando riprende il suo posto dietro la batteria per “East/West” e nell' hit single “Just Take My Heart”. Lo show prosegue divinamente tra pezzi estratti dal loro ultimo lavoro (“Fragile” e “I Forget To Breathe” spettacolari), virtuosismi pirotecnici di Paul e Billy e i grandi successi come “Take Cover” e “Green-Tinted Sixties Mind”. Inaspettata ma certamente be accetta “Out Of The Underground” (estratta da “Hey Man”). “Addicted To That Rush” chiude prima dei bis regalandoci l'ennesima sferzata di energia. L'immancabile “To Be With You” apre la seconda parte, subito seguita dalla terremotante “Colorado Bulldog” e dalla cover di “ Living After Midnight” dove i ruoli vengono rimescolati e troviamo Paul alla batteria, Billy e Matt alle chitarre, Eric al Basso e l'immenso Pat alla voce. “Mr Big” con la band in formazione originale chiude questa indimenticabile serata in un tripudio di ovazioni. 

Questo concerto ha avuto il grande pregio di mescolare in maniera perfetta tecnica, melodia, amicizia e coraggio donando al folto pubblico accorso un evento che sarà ricordato per gli anni a venire. Grazie Mr. Big con band del vostro calibro il rock non morirà mai!

 

 

Mr. Big Set List

1. Daddy, Brother, Lover, Little Boy (The Electric Drill Song)

2. Gotta Love The Ride

3. American Beauty

4. Undertow

5. Guitar/Bass Duel

6. Alive And Kickin'

7. I Forget To Breathe

8. Take Cover

9. Green-Tinted Sixties Mind

10. Out Of The Underground

11. Guitar Solo 

12. The Monster In Me

13. Rock & Roll Over

14. As Far As I Can See

15. Wild World

16. East/West

17. Just Take My Heart

18. Fragile

19. Around The World

20. Bass Solo

21. Addicted To That Rush

bis

22. To Be With You

23. Colorado Bulldog

24. Living After Midnight (Judas Priest)

25. Mr. Big (Free)



GUARDA LA GALLERY FOTO DEL CONCERTO QUI