CONDIVIDI

lun

27

ott

2014

Recensione ANDY MARTONGELLI - Spiral Motion

ANDY MARTONGELLI

Spiral Motion

Sparkle Music Management

Release date: 5 novembre 2014


Dopo aver pubblicato otto album con gli Arthemis, quattro con i Powerquest uno con i Fear Of Fours ed uno con i Killer Klown; dopo aver suonato insieme a musicisti di prima grandezza come Michael Angelo Batio, Steve Vai, Kiko Loureiro of Angra, Andy Timmons, Paul Gilbert, Marty Friedman, Frank Gambale, Ola Eglund, Mike Terrana, George Lynch, Gus G (Ozzy Osbourne), Reb Beach, Glenn Hughes, Dave Martone, Tony Macalpine, Ian Paice, Vinnie Moore, ANDY MARTONGELLI decide di cimentarsi in un album solista strumentale e per far questo si circonda di musicisti di valore ed ospiti prestigiosi. 


Ma andiamo con ordine: “Eternal” apre l'album nel migliore dei modi, introdotta da una sorprendente base elettronica, Andy inizia a mietere vittime con il suo modo di suonare, che in questo caso si piazza tra Satriani e Morse. Si prosegue con “Screaming Ninja” una killer song suonata alla velocità della luce con un ritmo indiavolato che non fa sconti e che ti arriva come un pugno in pieno stomaco. 

“Venomous” è stato scelto come primo video è un'altra canzone piena di guitar-shredding. Impossibile non parlarvi di “Cyber-Hammer Of The Gods” un brano che nel suo interno contiene le partecipazioni di Alex Stornello, Michael Angelo Batio e Dave Reffet; quattro chitarristi nello stesso brano, pazzesco.  “Phoenix Rising” possiamo avvicinarla a chitarristi come Al Di Meola, Malmsteen ed i Cacophony (Marty Friendman e Jason Becker). Chiude “Bite The Bullet” un altro brano che a fatica possiamo avvicinare a Satriani nell'intro ed a Tafolla nella parte centrale.


Lo stile di Martongelli ha in sé l'influenza di tanti chitarristi che hanno fatto la storia di questo strumento, ma d'altro canto è personale e riesce sempre a non richiamare alla mente troppo questo o quel guitar hero. 


Chiudiamo dicendovi che siamo di fronte ad un album interessante, piacevole e non destinato solamente ad un pubblico di musicisti, il consiglio è di farlo vostro solo se non vi spaventa la velocità e la qualità. Chiunque ascolti Spiral Motion non potrà fare a meno che cadere nella spirale in esso creata... che è quella che noi tutti condividiamo da quando abbiamo scelto il tipo di musica che vogliamo ascoltare: la spirale della ricerca infinita di musica piacevole che riempe le nostre giornate. Proprio come questo lavoro. 



Recensione di Andrea Lami


Tracklist:

01. Eternal

02. Screaming Ninja

03. Infected-Garbage-Blues

04. Venomous

05. Father

06. Cyber-Hammer Of The Gods

07. Dark Days

08. Phoenix Rising

09. Dead Symphony

10. Bite The Bullet



Produced by Andy Martongelli

Co-Produced by Yader Lamberti

Executive Producer: Dario Isaia

Recorded @ Diablo Studio

Drums recorded @ BDemolition Studio

Mixed by Giorgio "JT" Terenziani & Andy Martongelli @ Scorpio Studio

Mastered by Alessio Garavello @ Rogue Studio (London - UK)


All music written by Andrea Martongelli


Line up:

Andy Martongelli - Guitar

Brendan Farrugia - Bass

Corrado Rontani - Drums

Enrico Marchiotto - Keyboards and sound loops

Franz Bazzani - Keyboards on " Infected-Garbage-Blues" and "Cyber-Hammer Of The Gods"


Additional musicians:

Massimo Pirotti : Keyboards on "Screaming Ninja" and "Dark Days"

Paolo Caridi : Drums on "Screaming Ninja"

Guest Guitar Solos on the song "Cyber-Hammer Of The Gods" : Alex Stornello (Angels & Demons) - 1:30, Michael Angelo Batio - 1:57, Dave Reffet (Guitar World Magazine) - 2:24 : Guest Guitar solo on the song "Bite The Bullet": Dave Martone - 1:55


Link:

www.andreamartongelli.com

www.arthemismusic.com

www.facebook.com/andrea.martongelli

www.facebook.com/andrea.arthemis

http://twitter.com/andymartongelli