CONDIVIDI

ven

14

nov

2014

Recensione NICKELBACK - No Fixed Address

NICKELBACK

No Fixed Address

Republic Records

Release date: 17 novembre 2014




L'atteso ritorno dei rockers canadesi  NICKELBACK è stato premiato con l'ottavo colpo targato “No Fixed Address”: nuovo album in studio a effetto sorpresa; poiché si tratta, rispetto ai precedenti lavori, di una chicca particolarmente variegata che si lascia piacevolmente "degustare". Infatti, l'alternative rock/post-grunge di sempre, si contamina di svariate sonorità: undici tracce dove il sound si arricchisce di stile alla Inxs in “She Keeps Me Up” e “Get 'Em Up”, e dei tocchi alla Daughtry in “Make Me Believe Again” e nell'accattivante “Sister Sin”.



Troviamo anche un interessante lato pop che si fa spazio con le tinte rock di “The Hammer's Coming Down”; la solare ariosità di “Miss You”, e lo smaliziato hip pop di “She's Got Me Runnin' Round” che vede la geniale partecipazione del rapper statunitense Flo Rida. L'aoreggiante ballad “Satellite” è una magica costellazione che vale un universo di coccole ad occhi chiusi, declamando quelle emozioni che sin dal primo album la band omaggia con trasparente semplicità. Il capolinea in veste di podio spetta alle tracce che meglio rispecchiano le sonorità dei quattro musicisti: il tam tam rock di “Million Miles An Hour”, dell'avvincente singolo “Edge Of A Revolution” (accompagnato da un video dove la vera protagonista è la grinta dei giovanissimi alunni) e, dulcis in fundo, della toccante “What Are You Waiting For?”: altra suggestiva freccia all'arco con immediata destinazione cuore.



Un disco “multicolor” che non ti aspetti da mr. Chad Kroeger e compagni, ma che dimostra ancora una volta la cristallina qualità della band e il coraggio di rinnovarsi nel proprio credo, rimanendo comunque e sempre fedeli all'original wonder Nickelback sound.


In conclusione è doveroso sottolineare che “No Fixed Address” è figlio della nuova etichetta Republic Records, che succede all'ultra trentennale Roadrunner che del quartetto di Vancouver è stata un'autentica madrina.


Recensione di Francesco Cacciatore



Tracklist

01. Million Miles an Hour

02. Edge of a Revolution

03. What Are You Waiting For?

04. She Keeps Me Up

05. Make Me Believe Again

06. Satellite

07. Get ‘Em Up

08. The Hammer’s Coming Down

09. Miss You

10. Got Me Runnin’ Round

11. Sister Sin


Line-up

Chad Kroeger - Lead vocals, guitar

Ryan Peake - guitars, backing vocals

Mike Kroeger - Bass

Daniel Adair - Drums


Link

www.nickelback.com

www.facebook.com/Nickelback